Come cambia il Welfare aziendale: dal Novecento alle comunità

UBI Banca e ADAPT presentano il rapporto "Welfare for People"

14.03.2018 - 18:00

0

Milano (askanews) - Un Welfare che cambia e che si deve staccare sempre di più dal modello industriale del Novecento, per strutturarsi a partire dalle aziende e arrivare alle comunità. Di questo si è parlato nello spazio MIL di Sesto San Giovanni in occasione della presentazione del primo Rapporto "Welfare for People", dedicato al Welfare aziendale e occupazionale in Italia e realizzato dalla Scuola di alta formazione in Relazioni industriali e di lavoro di ADAPT insieme a UBI Banca.

Letizia Moratti, presidente del Consiglio di Gestione di UBI Banca: "Con la presentazione di questo rapporto sul Welfare - ha detto ad askanews - vogliamo contribuire alla lettura di un fenomeno che è in crescita, ed è in crescita perché c'è un arretramento del Welfare pubblico, perché ci sono tante iniziative private che vogliono contribuire a un Welfare che da aziendale diventerà sempre di più di comunità".

A presentare il Rapporto è intervenuto il professore di Diritto del Lavoro nonché coordinatore scientifico di ADAPT, Michele Tiraboschi. "La novità del rapporto che presentiamo - ci ha spiegato - è quella di cercare di leggere questo fenomeno nell'ottica delle Relazioni industriali, dei sistemi di contrattazione collettiva, che sono diversi, dalla meccanica, alla chimica, all'artigianato, al tessile e ai vari settori. Quindi una mappatura più attendibile che evidenzia che il tema è molto sentito e che non nasce semplicemente dalla crisi del Welfare pubblico, ma nasce dalle grandi trasformazioni del lavoro, del modo di fare impresa, e che queste grandi trasformazioni hanno bisogno di essere accompagnate, perché il cambiamento non crei insicurezze, ma sia sostenibile".

Per UBI, in particolare il tema del Welfare aziendale è al centro di un progetto specifico, partito un anno fa. Rossella Leidi, vice direttore generale della banca: "Il progetto Welfare - ci ha detto - è nato in UBI Banca coerentemente con la visione di UBI e la volontà di rispondere ai bisogni della clientela, in particolare abbiamo una visione di Welfare come fattore competitivo per l'azienda, quindi davvero strategico, soprattutto in questa fase di trasformazione dei rapporti di lavoro, del mondo del lavoro, dell'industria e parlo di industria 4.0 per esempio".

Una delle criticità evidenziate dal Rapporto, che in fondo ruota intorno a una diversa consapevolezza del modo in cui si può fare impresa, è la ancora scarsa penetrazione del Welfare aziendale nel vasto tessuto delle PMI italiane.

"La nostra offerta - ha aggiunto Rossela Leidi - è molto mirata a rendere disponibile il Welfare un po' a tutte le classi dimensionali d azienda, con un focus prevalente proprio sulla piccola e media impresa che può avere autonomamente maggiore difficoltà nel poter strutturare piani di Welfare di questo tipo".

"UBI - ha proseguito Letizia Moratti - offre la possibilità di promuovere il Welfare aziendale attraverso diverse formule e anche presso le piccole e medie imprese, che sono poi la grande parte del tessuto produttivo italiano, quindi credo che UBI stia facendo un'attività che certamente è coerente con la propria mission aziendale, ma diventa anche una attività sociale".

Perché, secondo Tiraboschi, non è possibile continuare a utilizzare vecchi strumenti in un mondo che continua a cambiare. "Cambiando il modo di fare impresa, cambiando le produzioni - ha concluso il professore - deve cambiare anche il vecchio Welfare che è ancora pensato per il Novecento industriale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borsa, Milano rifiata

La Borse europee rifiatano dopo il tonfo di ieri. Si fermano le vendite sui listini, dopo la reazione ai rapporti sempre più tesi tra Cina e Stati Uniti, e Milano segna +0,16%. Positive anche Londra, Madrid e Francoforte. Sul paniere di Piazza Affari, Ferragamo lascia sul terreno quasi il 9 per cento dopo che la holding di famiglia ha collocato sul mercato un pacchetto azionario. Sono di nuovo in ...

 
L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

Milano (askanews) - Un gioco per permettere ai bambini di esplorare le tecniche e i linguaggi dell'arte, nonché le proprie capacità inventive ed espressive. Per il 2018 i campus estivi di Pirelli HangarBicocca a Milano sono stati progettati con l'artista Roberto Fassone che, ispirandosi alla mostra di Matt Mullican in corso nel museo, ha proposto ai piccoli una sfida creativa molto intrigante, ...

 
Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Roma, (askanews) - Adamo, Eva e la metafora di un dolce chiamato "Cannolo" come riassunto dell'universo. "Ceci n'est pas un cannolo" è l'opera prima di Tea Falco, l'attrice catanese di "Io e te" di Bernardo Bertolucci, delle serie tv "1992 e "1993", artista e soprattutto fotografa. Il suo primo documentario da regista è stato presentato al Biografilm Festival di Bologna e andrà in onda su Sky ...

 
Ducasse firma la vodka gastronomica per amanti della buona tavola

Ducasse firma la vodka gastronomica per amanti della buona tavola

Milano (askanews) - Dalla sua fantasia è nata la prima vodka 100% francese con il cuore nella regione del Cognac: la nuova sfida di Francois Thibault, che negli anni Novanta ha creato Grey Goose con il miliardario americano Sidney Frank, lo vede firmare la prima vodka gastronomica realizzata in collaborazione con uno dei più importanti chef del mondo, Alain Ducasse, che le ha dato il nome. Punta ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018