Catalogna, manifestazione oceanica: "Basta prigionieri politici"

Protesta contro il carcere ai leader indipendentisti

16.04.2018 - 17:00

0

Roma, (askanews) - Centinaia di migliaia di persone hanno preso parte a una nuova mega-manifestazione a Barcellona, per protestare contro il carcere preventivo per i membri dell'ex governo catalano e per i leader di alcune grandi associazioni indipendentiste. Moltissimi striscioni e composizioni di lettere giganti con la scritta "Freedom" e cartelli individuali con la scritta "Libertà per i prigionieri politici".

Circa 315.000 persone hanno partecipato al corteo secondo la polizia municipale, con quasi 1000 pullman che sono confluiti nella capitale catalana da tutta la regione. Alla manifestazione hanno partecipato migliaia di famiglie e anche le filiali in Catalogna dei sindacati nazionali Comisiones Obreras e Uniòn General del Trabajo.

La grande manifestazione si è svolta a circa 10 giorni dalla decisione di un tribunale tedesco di scarcerare l'ex presidente catalano Carles Puigdemont arrestato in Germania a seguito di un mandato di arresto europeo emesso da Madrid per il delitto di ribellione per aver organizzato il referendum sull'indipendenza dello scorso 1 ottobre, proibito da Madrid in quanto incostituzionale. Il referendum si era svolto con la partecipazione di quasi due milioni e mezzo di persone (circa il 43% degli aventi diritto) malgrado un imponente schieramento di forze della Guardia Civil spagnola in tutta la Catalogna, con cariche sui votanti che avevano provocato circa 900 feriti. Il "Sì" all'indipendenza aveva prevalso con il 90% delle preferenze.

Da circa sei mesi otto leader - fra cui l'ex vicepresidente catalano Oriol Junqueras - sono in prigione per i reati di "ribellione" e "sedizione". Reati gravi - per la ribellione sono previsti fino a 30 anni di carcere ma è richiesto il requisito della violenza mentre il referendum catalano è stato organizzato in modo pacifico. Altri tre fra ex ministri e leader politici catalani oltre a Puigdemont si sono autoesiliati in Svizzera e in Scozia per sfuggire alla giustizia spagnola, che secondo il fronte indipendentista sta agendo in stretto raccordo col governo spagnolo di destra del premier Marianmo Rajoy.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Il festival

Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Musicista, compositore e performer: sarà il leggendario bassista statunitense Stanley Clarke, accompagnato dalla band composta da Beka Gochiashvili al pianoforte, Cameron ...

19.07.2018

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

La rassegna

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

Tra arpe, cornamuse e tamburi, l’Arezzo Celtic Festival sarà acceso da tre serate di concerti e di spettacoli. La quinta edizione dell’evento è in programma al parco Pertini ...

19.07.2018

Paolo Fresu e il Davil Quartet in concerto al Parco Pertini

Arezzo

Paolo Fresu e il Davil Quartet in concerto al Parco Pertini

Inizia giovedì 19 luglio l’Enel Energia Tour che porta la grande musica in cinque città italiane. Ad aprire il ciclo di serate sarà Arezzo: appuntamento giovedì 19 luglio al ...

19.07.2018