Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, corse clandestine tra auto e moto: tre rinviati a giudizio. Le foto

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Velocità, sorpassi mozzafiato, la strada trasformata in pista per corse illegali. C'è questo nell'inchiesta dei Carabinieri Forestali di Arezzo sfociata nella citazione a giudizio per tre giovani di Rimini che avrebbero dato vita a gare clandestine sullo Spino, la strada amata dai motociclisti tra Pieve Santo Stefano e Chiusi della Verna. Ecco alcune delle foto tratte dai filmati che hanno sostanziato l'inchiesta del pm Angela Masiello, unitamente ad altri elementi acquisiti con perquisizioni e consultazione dei social. I fatti per i quali i tre verranno processati si riferiscono al 2018. Da allora gli inquirenti hanno svolto senza soste la prima inchiesta del genere in provincia di Arezzo denominata Fast and Furious dal titolo del film.