Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Restituisce borsello smarrito e sparisce. Impiegata recupera soldi e card: "Vorrei ringraziarlo"

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

Un'impiegata che perde per strada il borsello pieno di soldi e di documenti. Un giovane che poi lo raccoglie, glielo riporta a casa, ma appena consegnato, sparisce. Piccola storia di onestà ad Arezzo, un episodio di cronaca positiva, che forse merita menzione. E' successo alla signora Emanuela P., che abita a Pratantico, e che mercoledì sera ha ricevuto l'inattesa visita a domicilio dell'ignoto giovanotto con in mano il borsello. Non è neppure riuscita a dirgli grazie e adesso vorrebbe esprimergli tutta la sua gratitudine e, come gesto di riconoscenza, una cena pagata. “Non mi ero neppure accorta di aver perso il borsello”, dice la signora. “Era stata una giornata frenetica tra lavoro, bollette da pagare, i mille impegni per la famiglia, sempre di corsa e sempre più in fretta. Sono rientrata a casa e c'era da preparare cena per i figli e mio marito, quando hanno suonato al campanello”. Alla porta c'era un ragazzo. “Sulla trentina, aretino. Ha chiesto se fossi io Emanuela, ho risposto di sì e mi ha dato il borsello che non sapevo di avere perso. ‘Dovrebbe essere suo, l'ho trovato nel pomeriggio', mi ha detto. E io gli ho risposto che non era possibile: ho preso la borsa sulla mensola vicino all'ingresso per tirare fuori il mio portafogli, sicura che fosse al suo posto. Invece non c'era”. Un brivido, al pensiero che dentro c'erano i soldi prelevati al Bancomat, circa duecento euro, la carta di credito, le bollette, l'abbonamento al cinema e tutti i documenti. “L'ho aperto e ho controllato: dentro c'erano i soldi, la carta di credito i documenti, tutto al suo posto. Mentre mi chiedevo come fosse stato possibile, ho alzato lo sguardo ed il giovane era già andato via: ‘buona serata', ha detto mentre scendeva le scale per poi sparire. Ecco, nemmeno un grazie sono riuscita a dire, mi ha colto di sorpresa, non ho avuto il tempo, sono rimasta imbambolata e ora vorrei potergli dire grazie per il portafoglio, perché tutto era al suo posto, per il bel gesto che vale più dei soldi, per il messaggio di speranza che fa bene al cuore. Grazie davvero”.