Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Giostra da Papa Francesco: la lancia d'oro esposta ai Musei Vaticani

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

La delegazione della Giostra del Saracino da Papa Francesco. Una giornata memorabile. Possiamo riassumere così la presentazione della Giostra Straordinaria dedicata al Giubileo della Misericordia che si è tenuta in Vaticano. Ottanta figuranti in costume, in rappresentanza dei quattro quartieri, dell'associazione Signa Arretii, del Gruppo Musici della Giostra e dell'associazione Sbandieratori di Arezzo, hanno sfilato in piazza San Pietro fino al sagrato dell'omonima Basilica. Qui Papa Francesco, al termine dell'Udienza Generale, ha impartito la sua benedizione alla lancia d'oro realizzata dall'artista ceco Ivan Theimer alla presenza del sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, dell'Arcivescovo della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro monsignor Riccardo Fontana, del capo della Gendarmeria Vaticana Domenico Giani, del primo rettore della Fraternita dei Laici Pier Luigi Rossi, del presidente dell'Istituzione Giostra Franco Scortecci e dello stesso autore. Sono stati i quattro paggetti a donare un mazzo di rose bianche avvolto dai fazzoletti dei quartieri, regalo gradito al Santo Padre che non ha negato carezze e parole di ringraziamento ai bambini in costume; in seconda battuta è stato il sindaco Alessandro Ghinelli a porgere una raffigurazione in argento della Madonna del Conforto, realizzata da Enzo Scartoni. L'inno Terra d'Arezzo, scandito dai Musici della Giostra, le bandiere al vento degli Sbandieratori e il lancio di centinaia di palloncini nel cielo hanno salutato Sua Santità, protagonista di numerose battute insieme ai figuranti del Saracino. Dopo questa emozionante cerimonia, la compagine aretina si è spostata verso i giardini dei Musei Vaticani dove Musici e Sbandieratori si sono esibiti di fronte a centinaia di persone: le bandiere e gli squilli delle chiarine hanno catturato l'attenzione dei presenti che, entusiasti, hanno risposto con calorosi applausi e sorrisi fin sopra la terrazza del Belvedere. Poco dopo le autorità presenti si sono recate nell'apposito spazio espositivo realizzato dal Comune di Arezzo proprio all'interno dei Musei Vaticani: è qui che è stata collocata la lancia d'oro di Ivan Theimer, trofeo che verrà custodito fino al 20 agosto.