Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, non era pancia ma cocaina nascosta addosso: arrestate due donne in A1

  • a
  • a
  • a

Non era pancia messa su durante la quarantena, ma cocaina nascosta addosso. Due donne sono state arrestate dalla Polizia Stradale di Arezzo, sottosezione di Battifolle. Trasportavano in A1 130 grammi di cocaina per un valore di 10 mila euro.

L'arresto è scattato per una 35enne ed una 20enne. Erano circa le 16.30 di lunedì 15 giugno quando una pattuglia ha deciso di fermare per un controllo una Lancia Ypsilon munita di targa italiana con due persone a bordo. L’auto è stata fermata all’interno di una piazzola di sosta lungo la carreggiata nord dell’A1 nel comune di Chiusi (SI).

Gli operatori, prima del fermo dell’auto, hanno notato strani movimenti dentro l’auto, come se una delle due donne avesse passato qualcosa all’altra. Durante i controlli documentali gli agenti si sono accorti di un insolito gonfiore al basso ventre di una delle due e, viste le risposte poco convincenti alle richieste del motivo, è stata eseguita una perquisizione a seguito della quale è stato rinvenuto un involucro di cellophane risultato contenere 130 grammi di cocaina.

 

 

Entrambe le fermate sono state quindi arrestate e ristrette presso il carcere di Sollicciano di Firenze. Le arrestate viaggiavano assieme a 4 cani meticci di piccola taglia per i quali è stato necessario l’aiuto prezioso dell’ENPA, i cui volontari li hanno presi in custodia. L’auto e la droga, che avrebbe fruttato sul mercato dello spaccio almeno 10.000 euro, sono state sequestrate.