Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Nisini (Lega): "Resto al servizio della squadra di Ghinelli. Gamurrini? A lui la scelta"

La senatrice Tiziana Nisini con il sindaco Ghinelli

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a


Onorevole e assessore Tiziana Nisini, che situazione in giunta: sindaco Ghinelli e vice Gamurrini separati in casa.

“Non drammatizzo. Siamo stati un’ottima squadra per cinque anni e lo siamo ancora. Sensibilità diverse, ma non sono mai volati coltelli anche nei momenti difficili”.

Ora gli stracci volano. Gamurrini che dà del “confuso” o “bipolare” al sindaco...

“Un momento di tensione che ci può stare, veniamo anche da mesi difficili, pesanti. Non siamo robot. Caratteri che possono scontrarsi, come nelle migliori famiglie. Ma il buon lavoro fatto non si discute”.

Sì, ma Gamurrini che farà?

“No so quello che deciderà. Siamo amici, lo conosco, so quanto si è impegnato e il suo valore lo ha dimostrato. So che è di centrodestra e sorrido quando sento dire che può cambiare schieramento”.

Tra inchiesta e frizioni interne non è un bel momento per Ghinelli.

“Ghinelli è forte della sua credibilità, di una coalizione solida e del lavoro fatto”.

Lei, senatrice, si ricandida?

“Io sono a disposizione per dare il mio contributo, in qualsiasi forma. Sono un’ape lavoratrice. Il 3 marzo 2018 feci una scelta netta: anche se eletta al Senato ho voluto proseguire l’impegno preso ad Arezzo”.

C’è chi non ha mai capito cosa ci azzeccasse lei, per metà di San Gimignano e per metà lombarda, con Arezzo.

“Non conoscevo Arezzo e me ne sono innamorata. Credo di aver dato tutto, per parte mia, nonostante la difficoltà oggettive, dovendomi muovere tra San Gimignano, Arezzo e Roma con molti impegni. Credo di aver svolto un buon lavoro nei settori casa e sport”.

Cosa di leghista ha portato alla giunta Ghinelli?

“Quando si amministra lo si fa per tutti, non per una parte. Comunque abbiamo declinato con equità il giusto principio: ‘prima gli aretini’. Nei servizi e nell’assegnazione degli alloggi, settore sul quale abbiamo lavorato tantissimo. In discontinuità rispetto al passato. Priorità a chi paga le tasse senza escludere nessuno”.

L’accordo di coalizione prevede che il partito che vince esprimerà il vice sindaco.

”Non mi occupo di questo, so che come Lega concorreremo alla vittoria di Ghinelli e vogliamo affermarci come primo partito”. 

Arezzo calcio verso l’ignoto. Le società minori tra mille problemi.

“Per l’Arezzo seguiamo l’evolversi della trattativa tra privati, senza interferire, con disponibilità. Siamo a fianco delle associazioni sportive in difficoltà per l’emergenza Covid. Abbiamo fermato i pagamenti delle tariffe e messo a disposizione bonus fino a 1.500 euro per spese legate al periodo critico. So che da Regione e Coni arriveranno finanziamenti”.

Anche Lorenzo Roggi, presidente di Arezzo casa, della Lega, è indagato.
“La fase è preliminare e noi siamo realmente garantisti. Posso dire che Roggi ha lavorato non bene, benissimo”.