Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, camionista ubriaco sfreccia a 110 km orari in autostrada. Ritirata la patente e sequestrato il Tir

  • a
  • a
  • a

Un equipaggio della Sottosezione della Polizia Stradale di Battifolle, nella giornata di mercoledì 26 agosto,  ha intercettato e fermato, sulla A1, un camionista di nazionalità non italiana in evidente stato di ebbrezza alcolica che, dopo essersi fermato all’Autogrill di Roncobilaccio, riprendeva la marcia a bordo del suo tir in direzione sud, nonostante gli inviti di persone lì presenti a non riprendere la guida. Le pattuglie della Polizia Stradale intervenute per scongiurare il rischio di incidenti, poiché l’autista procedeva oltre il limite dei 90 km/h consentiti con andatura non rettilinea, come segnalato sia dal Centro Operativo della Polizia Stradale di Firenze sia  da alcuni conducenti in viaggio sulla A1, bloccavano lo stesso grazie proprio alle indicazioni fornite in tempo reale da un utente in viaggio. Gli operatori della Stradale di Battifolle riuscivano, con diversi tentativi ed in assoluta sicurezza, a fermare il tir all’altezza del Casello di Incisa. Il camionista, dipendente di una azienda  di autotrasporti partenopea e lì residente, sottoposto ai controlli di rito presentava un tasso  alcolemico di 2,13 g/l nel sangue; pertanto gli agenti procedevano all’immediato ritiro della patente, al sequestro del mezzo e alla denuncia all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica.  Un particolare riconoscimento da parte della Polizia Stradale alla collaborazione fornita e al senso di responsabilità manifestata dai cittadini che, con le loro segnalazioni, hanno evitato che un comportamento illecito e assolutamente irresponsabile potesse portare a ulteriori e decisamente più gravi conseguenze.