Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ciclismo vintage, Eroica in lutto: morto in bicicletta il presidente Andrea Meneghelli

 Andrea Meneghelli

Giordano Cioli
  • a
  • a
  • a

L’Eroica è in lutto per la scomparsa di Andrea Meneghelli, il presidente di “Eroica Italia”, uno dei soci proprietari del marchio. È successo ieri sera, mercoledì 2 settembre 2020,  a causa di un improvviso malore. Come era capitato a Luciano Berruti, simbolo della corsa vintage. Solo in bici, su una ciclabile piatta nella sua pianura intorno Dolo in provincia di Venezia. Meneghelli aveva 49 anni, un ragazzo che ha sempre trasmesso entusiasmo e gioia di vivere, padre di due figli. Andrea  aveva avvicinato l'Eroica con l'intuito del mestiere come capo di Selle Brooks e poi se ne era innamorato, diventando anche un formidabile pedalatore da lunghi, uomo da imprese formidabili come la Terra del Fuoco in autonomia dello scorso dicembre. Domenica scorsa era a Montalcino per l'Eroica, che con la sua morte ha perso un capo ed un appassionato vero. Un pensiero commosso lanciato dall’ideatore dell’Eroica, Giancarlo Brocci rivolto ad Andrea Meneghelli – “…caro Andrea; possiamo solo abbracciarti tutti idealmente, costretti anche ad invitare i molti eroici a non seguirti nell'ultimo percorso, a dedicarti solo un pensiero da casa. Posso solo dirti, questo assolutamente reale, che il tuo cuore continuerà a battere in questo mondo speciale, favoloso, pieno di persone che sanno sognare. Eri nato in un altro mondo ma avevi i geni per star bene in questo, di mondi, in mezzo ai Berruti ed agli Eroici Patagonici. Quando, presto, ti verremo a trovare faremo festa".