Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, 76.925 elettori alle urne per scegliere il sindaco tra otto candidati

  • a
  • a
  • a

Elezioni amministrative di Arezzo, ci siamo. Sarà una sfida all’ultimo colpo quella che domenica 20 settembre e lunedì 21 si sposta all’interno dei seggi e nel segreto delle cabine elettorali. Ultime ore prima dell’avvio della due giorni di urne aperte. E ultimi giorni prima di conoscere - a meno che non si andrà al ballottaggio - chi sarà il nuovo sindaco di Arezzo. In corsa otto candidati, a partire dal sindaco uscente, l’ingegnere Alessandro Ghinelli, che tenta il mandato bis sostenuto dalla coalizione di centrodestra formata da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia con Arezzo nel Cuore, lista Civitas Etruria Arezzo e OraGhinelli 20-25. Per la Alleanza del centrosinistra c’è invece il medico Luciano Ralli, che corre alle Comunali con una coalizione formata da Partito Democratico, lista Ralli Sindaco, CuriAmo Arezzo, Arezzo Ci Sta, Arezzo 2020 per cambiare a sinistra. Per il Movimento 5 stelle il candidato è Michele Menchetti che si presenta con la sola lista del suo partito. Unica donna in corsa per queste Amministrative è Laura Bottai, che riporta sulla scheda lo storico simbolo del Pci. Alessandro Massimo Facchinetti invece è il candidato per il Partito Comunista. C’è poi Marco Donati: l’ex parlamentare si è presentato come rappresentante di due liste civiche, Scelgo Arezzo e “Con Arezzo – Innovazione, Sostenibilità, Territorio”. Fabio Butali è il candidato della lista civica Prima Arezzo, mentre Daniele Farsetti per Patto civico per Arezzo. La sfida potrebbe chiudersi già martedì, quando, dopo che lunedì a urne chiuse sarà stato fatto lo spoglio delle schede per il Referendum e per le elezioni regionali, si tornerà nei seggi per scrutinare le schede relative alle elezioni amministrative. Se nessun candidato supererà il 50% dei voti, si andrà al ballottaggio tra due settimane. 
Ad Arezzo intanto durante il voto alcune sezioni saranno utilizzate dai sondaggisti ingaggiati dai tre network televisivi nazionali - Rai, Mediaset e La7 - sia per i cosiddetti exit poll che per le proiezioni. Nella sezione Speciale Elezioni della homepage del sito del Comune è possibile trovare ogni indicazione utile per esercitare il diritto di voto, dal come rifare la tessera elettorale anche all’ultimo momento alle regole sanitarie e di sicurezza che devono essere rispettate ai seggi.

Saranno 76.925, di cui 36.671 maschi e 40.254 femmine, gli aretini al voto domenica 20 e lunedì 21 settembre. Rispetto alle ultime elezioni amministrative si registra un lieve calo di 869 elettori. Gli elettori più giovani sono tre e diventano maggiorenni proprio al “novantesimo”, compiendo i 18 anni questa domenica. Il più anziano con diritto di voto ha invece 108 anni.
In termini quantitativi, la sezione più numerosa è la 8 di via Porta Buia con 1.213 elettori di cui 570 maschi e 643 femmine. Per trovare la meno numerosa occorre salire a Santa Maria alla Rassinata: è la 85 con 69 elettori, di cui 33 maschi e 36 femmine. Lo Sportello Unico questi giorni resta aperto per il rilascio delle tessere elettorali. In caso di smarrimento, furto o esaurimento degli spazi disponibili sarà infatti possibile recarsi presso gli uffici del Comune alla ex Cadorna oggi dalle 9 alle 18, domani dalle 7 alle 23, lunedì dalle 7 alle 15, senza appuntamento ma nel rispetto delle normative anti-Covid: mascherina e distanza di almeno un metro. L’accesso sarà regolato dal personale in servizio.