Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Coronavirus: studente positivo, classe del liceo in isolamento ma la scuola è aperta

Sara Polvani
  • a
  • a
  • a

Si apre un nuovo fronte di contagio in ambito scolastico. Si tratta di uno studente di 17 anni asintomatico, già in isolamento domiciliare, residente nel Comune di Cortona che frequenta il Liceo Redi di Arezzo. La preside Monica Cicalini, non appena avuta notizia dalla Asl, ha tenuto a precisare che la classe è stata messa in isolamento con l’adozione della didattica a distanza e l’attività scolastica si svolge regolarmente non essendo coinvolto tutto l’istituto. Controlli su venti ragazzi e alcuni docenti. Nessun collegamento con il caso del tecnico di laboratorio del Redi risultato positivo giorni fa. Il 17enne di Cortona già da alcuni giorni era assente. E oggi, dopo i casi di positività di sei alunni e della maestra, riapre la scuola elementare Sante Tani, che fa parte dell’istituto comprensivo IV Novembre. Come ha confermato il preside Marco Chioccioli tutte le classi dell’istituto possono riprendere le lezioni interrotte per ospitare nell’edificio il seggio elettorale. I ragazzi e gli insegnanti accedono alla scuola e la situazione è sotto controllo. L’istituto ha adottato tutte le misure stringenti dettate dall’emergenza sanitaria, in modo rigoroso. Con lo studente del Redi si registrano in tutto 16 nuovi casi in provincia di Arezzo, di cui dieci solo nel capoluogo, e che fanno pensare a una nuova impennata del Covid nell’Aretino. Nel Comune di Arezzo, per tre dei dieci casi che sono già in isolamento domiciliare, si tratta di rientri in città: da altra regione per una 29enne sintomatica; dalla Spagna per un uomo di 64 anni sintomatico; dalla Tunisia per una donna di 70 anni asintomatica. Tranne una donna di 46 anni asintomatica di cui l’indagine è in corso, i restanti sei casi sono contatti di caso e riguardano: una donna di 26 anni asintomatica; una donna di 30 anni paucisintomatica; un uomo di 34 anni, indagine in corso; una donna di 36 anni asintomatica; una donna di 47 anni paucisintomatica; un uomo di 76 anni asintomatico. Nella provincia sono interessati i Comuni di Bucine, Castiglion Fiorentino, Cavriglia e Cortona. A Bucine si registra il caso di un uomo di 49 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatico. Per Castiglion Fiorentino i nuovi casi, già in isolamento domiciliare, sono tre: una donna di 47 anni asintomatica; un uomo di 59 anni paucisintomatico; una donna di 79 anni asintomatica. A Cavriglia un caso relativo ad una donna di 67 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sulla quale l’indagine è in corso. Il Dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in provincia di Arezzo attraverso l’azione di tracciamento dei contatti stretti ha evidenziato per il momento, 46 contatti per i positivi di Arezzo che sono già stati immediatamente posti in isolamento. Nella Asl Toscana Sud Est 1.902 persone sono già in isolamento domiciliare, 12 i ricoverati a Malattie infettive e 3 in Terapia intensiva al San Donato. I nuovi casi sono emersi a fronte di 1.818 tamponi eseguiti.