Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, verso il ballottaggio: Ralli, incontro bis con Donati che convoca un'assemblea pubblica

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Luciano Ralli incontra Marco Donati e fissa un secondo faccia a faccia. Nella settimana che porta al ballottaggio - si vota domenica 4 e lunedì 5 ottobre per scegliere il sindaco di Arezzo tra Alessandro Ghinelli e Luciano Ralli - sono iniziati gli incontri per gli accordi di voto. Niente apparentamenti i cui termini scadevano ieri alle 13. Ciò significa che le liste escluse al primo turno non affiancheranno i loro simboli, ufficialmente, in appoggio dell’uno o dell’altro candidato. Ma non significa che non ci saranno gli accordi di voto. L’ago della bilancia resta Marco Donati, leader della due civiche “Scelgo Arezzo” e “Con Arezzo” che nella prima tornata ha preso il 9.24% (4576 voti). Donati non ha chiuso le porte sia al candidato del centrodestra Alessandro Ghinelli che a quello del centrosinistra Luciano Ralli. Ma sempre ad una condizione: “Che il nostro programma che riguarda lavoro, sanità e frazioni, sia abbracciato dai candidati”. Ed è su questa base che venerdì scorso ha incontrato Luciano Ralli, leader del centrosinistra. “E’ stato un buon incontro”, sottolinea Ralli “e in settimana ci rivediamo ancora”. Del tutto informale, anzi casuale, quello che invece c’è stato con Alessandro Ghinelli. I due si sono visti per caso in piazza San Jacopo sabato scorso, mentre Donati raccoglieva le adesioni per la sua associazione che nascerà sul programma dell’esperienza civica e Ghinelli stava facendo una passeggiata. Un caffè, ma niente di più. E forse non ci sarà altro, stando agli ultimi rumors. Una cosa è certa, dal centrodestra, per ora, non ci sono state richieste ufficiali. “In settimana comunque convocherò un’assemblea pubblica - sottolinea Donati - dove racconterò questi giorni, perché mi sembra giusto dare anche un segnale di trasparenza. Certo è che non obbligherò nessuna delle persone che hanno camminato con me nelle mie liste a votare per l’uno o per l’altro. Ogni elettore deve sentirsi libero”. Da oggi quindi parte la settimana del ballottaggio. Come nel 2015. A sostenere il candidato del centrosinistra, Luciano Ralli, giovedì prossimo, arriverà il ministro dei trasporti Paola De Micheli. Mentre la coalizione sta lavorando per portare in città anche Nicola Zingaretti, segretario del Pd. 
Da parte del centrodestra invece si punta ad una campagna elettorale incentrata non sui big, questa volta, ma solo sul candidato Alessandro Ghinelli.
Le due chiusure. Ci saranno entrambe venerdì. Il centrosinistra sceglie ancora piazza Sant’Agostino la sera, mentre il centrodestra sarà in piazza San Jacopo nel pomeriggio. 
La settimana più lunga per Arezzo è iniziata