Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo a Gubbio pareggia 1-1 la partita in notturna (causa Covid): Sane autore della rete

Esplora:

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Una rete di Sane al 41° della ripresa che rimette il gioco in parità, e l’Arezzo che alla fine tenta anche di vincerla la gara in trasferta a Gubbio, iniziata con il travagliato rinvio dell’orario annunciato solo ieri mattina, per i casi Covid nello staff della formazione umbra. Un match di campionato che doveva essere giocato nel pomeriggio e che slitta a sera, per avere il tempo di controllare i giocatori. E qualche problema c’è stato. Contro l’Arezzo il tecnico dei locali Torrente ha una rosa cortissima, e deve fare a meno all’ultimo momento anche di Gomez che salterà anche la trasferta di domenica contro il Sudtirol e contro il Cesena il 18 ottobre. L’attaccante argentino, pezzo di diamante dello scacchiere rossoblù, è finito in quarantena perché appunto positivo al Covid-19. Sicché Torrente ha dovuto cambiare ancora le carte in tavola gettando nella mischia fin dal primo minuto il giovane Pellegrini con la conseguenza di una panchina senza attaccanti come alternative. Cosa probabilmente mai accaduta in 110 anni di storia rossoblù. Torrente conferma il 4-3-3 con l’innesto in difesa di Signorini per Ferrini. A centrocampo c’è Oukhadda preferito a Sdaigui nel ruolo di interno destro, Malaccari play al posto di Megelaitis in nazionale, nell’ attacco a tre c’è il ritorno di De Silvestro. Per il resto è la formazione delle prime due giornate di campionato.
L’Arezzo si presenta con un 3-4-1-2 molto agile e manovriero, con Cutolo, dietro le punte Merola e Pesenti. Subito brividi al “Barbetti”: quaranta secondi, Foglia servito da Pesenti colpisce forte e colpisce il palo. La risposta del Gubbio all’11’ con un fendente di Pasquato che esce di poco. In mezzo la traversa (parte superiore) colpita da De Silvestro. Al 29’ il Gubbio reclama un rigore per un tocco di mano di Cipolletta su tiro di De Silvestro. Al 31’ finisce fuori un tiro di Pellegrini. Quattro minuti e ancora De Silvestro tira forte e chiama Tarolli alla paratona. Il secondo tempo riparte fortissimo l’Arezzo che dopo 30 secondi chiama Cucchietti alla parata sala risultato su una botta di Cutolo. Sul tap in il portiere para ancora su Pesenti, ma l’attaccante toscano era in fuorigioco. Al 5’ il Gubbio passa in vantaggio con De Silvestro abile a capitalizzare la respinta corta del portiere su traversone di Migliorelli: 1-0. Pesenti al 23’ di testa alza troppo un bel pallone di Cutolo. Al 27’ Cucchietti para su Pesenti. Al 41’ il pareggio di Sane dopo un calcio d’angolo sul quale la difesa rossoblù non interviene. L'Arezzo prova anche a vincerla ma è 1-1.

GUBBIO (4-3-3) Cucchietti 6,5; Formiconi 5,5, Uggè 6, Signorini 6 (dal 34’ s.t. Cinaglia s.v.), Migliorelli 5,5 (dal 34’ s.t. Munoz s.v.); Oukhadda 5,5, Malaccari 6, Sainz Maza 6; De Silvestro 7, Pellegrini 6, Pasquato 6 (dal 28’ s.t. Ferrini 5,5). (Zamarion, Lovisa, Sdaigui). All. Torrente 6,5.

AREZZO (3-4-1-2) Tarolli 5; Baldan 6 (dal 39’ s.t. Sussi 6), Cipolletta 5, Mosti 6 (dal 22’ s.t. Bonaccorsi 6); Luciani 6, Foglia 5, Bortoletti 6 (dal 39’ s.t. Di Nardo s.v.), Nader 6 (dal 22’ s.t. Maggioni 5,5); Cutolo 6,5; Merola 5,5 (dal 27’ s.t. Sane 7), Pesenti 5,5. (Loliva, Sportelli, Gilli, Males, Sussi, Zuppel). All. Potenza 6,5.

ARBITRO Cascone di Nocera Inferiore 6.

MARCATORI De Silvestro al 5’, Sane al 41’ s.t.

Note: Ammoniti Baldan, De Silvestro, Bortoletti, Cucchietti, Ferrini. Angoli 8-2. IL MIGLIORE De Silvestro