Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, "Città del Natale" ancora nell'incertezza, ma scatta la pubblicità

Esplora:

Giovanna Belardi
  • a
  • a
  • a

La pubblicità continua a rilanciare le immagini invitanti del Natale ad Arezzo. Nei social in queste ultime ore la città è già vista in atmosfera natalizia, con l’annuncio dell’apertura dal 14 novembre al 6 gennaio, ma le notizie che circolano a livello nazionale, con il rischio che si profila all’orizzonte di un inasprirsi delle misure restrittive anti Covid, e di un nuovo lockdown, un po’ di incertezza inevitabile la lasciano.
Così, mentre questo era, solo un anno fa, semplicemente il momento giusto per iniziare il conto alla rovescia in vista della grande festa, con tanta curiosità di vedere l’idea scintillante per rappresentare l’immagine di Arezzo Città del Natale, oggi, in piena era Covid in realtà c’è grande attesa per vedere cosa in effetti succederà e se la formula tradizionale come e con quali limitazioni potrà essere adottata.
Perché mai come in questo momento del domani non v’è certezza.
Si aspettano quindi nuovi sviluppi e soprattutto le disposizioni che nei prossimi giorni verranno adottate da Prefettura, Regione e Comune. Per il momento nei vari settori della manifestazione si lavora. Incrociando le dita sì ma con l’obiettivo comunque di andare oltre l’incertezza.
Sul fronte dei mercatini, che siano quelli tirolesi di Piazza Grande, o le altre manifestazioni in piazza Risorgimento e piazza San Jacopo, le immagini rilanciate sui social fanno venir già voglia di pensare ai pacchetti.
“Al momento noi stiamo lavorando, sulla base delle disposizioni ben chiare in vigore - spiega Catiuscia Fei, Confcommercio -. Quello che succederà se le misure dovessero inasprirsi? Lo devono stabilire gli organismi competenti e ce lo comunicheranno”. Sono previsti dunque confronti e incontri per stabilire quale sarà la linea da tenere. Il presidente di Arezzo Intour, Marcello Comanducci, annuncia che la prossima settimana dovrebbe esserci un incontro in Prefettura per fare il punto sulla situazione: “Per ora è tutto in stand by. Dobbiamo incontrarci con il Prefetto per fare valutazioni anche sulla base del nuovo decreto. Dobbiamo capire cosa dobbiamo fare quindi fino a lunedì inevitabilmente è tutto fermo”.
La pubblicità di Arezzo Città del Natale, come tutti gli anni, era partita al momento giusto, per promuovere la manifestazione e attirare visitatori.
Già in settembre su facebook e su Instagram si ritrovavano le immagini più belle della passata edizione, facendo venire la voglia di scoprire le novità dell’edizione 2020