Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ex Tartana dal degrado alla rinascita: giovedì 22 c'è l'asta

  • a
  • a
  • a

Area ex Tartana verso la rinascita. A Pieve al Toppo un primo passo per la riqualificazione della superficie che ha rappresentato il tempio del divertimento per intere generazioni tra gli anni Ottanta e Novanta prima di diventare l’emblema del degrado con le vasche vuote trasformate in cestini, le piste da ballo avvolte da erbacce e i locali di spogliatori, bar e ristoranti preda di vandali. Una brutta cartolina con la quale i residenti convivono da 15 anni e che presto potrebbe trasformarsi in un accogliente parco con servizi e area verde. Il consiglio comunale di Civitella della Chiana ha dato il via libera per partecipare all’asta pubblica dell’ex complesso sportivo. L’obiettivo del sindaco Ginetta Menchetti è quello di acquisire il complesso immobiliare di via dei Boschi Pieve al Toppo con l’annessa superficie boschiva per poi avviare gli interventi di riqualificazione e rendere l’area fruibile ai cittadini con servizi, parcheggi, e area verde realizzando un parco pubblico attrezzato. “Le motivazioni che hanno spinto l’amministrazione” spiega il sindaco Ginetta Menchetti “a questo impegno straordinario, si trovano nella strategicità dell’area interessata che oltre ad avere una zona boscata di circa un ettaro, e un ampio parcheggio adiacente alla nostra Rsa e al nostro centro diurno, può permettere in futuro di restituire alla collettività uno spazio centrale per il territorio che accolga attrezzature collettive polifunzionali”. “In un’ottica di espansione e miglioramento degli spazi aperti per il nostro polo per anziani” prosegue Menchetti “l’area adiacente del complesso ‘Tartana’ rappresenta una preziosa opportunità su cui investire sia per un miglioramento degli spazi esterni, sia per l’area adibita a parcheggio pubblico, senza dimenticare l’area boscata, vero ‘polmone verde’ per tutta la comunità, da trasformare in parco pubblico attrezzato”. Questi sono i due interventi che saranno attuati rapidamente ai quali seguirà una seconda fase che riguarderà il complesso immobiliare per il quale potrebbe essere promosso un concorso di idee per realizzare un centro sportivo polivalente che possa restituire anche una piscina. Il Comune quindi parteciperà all’asta in programma per il 22 ottobre. Si parte da 90.142 euro e ci sarà da vedere se oltre all’amministrazione comunale di Civitella ci siano altri soggetti interessati a rilanciare. Di sicuro c’è già una prima offerta e quindi fra meno di una settimana ci sarà un nuovo proprietario già pronto a rilanciare l’area, cancellando il degrado che l’ha caratterizzata da troppi anni. “Ritengo” conclude il sindaco di Civitella “che come amministrazione abbiamo l’obbligo morale e istituzionale di essere attori di questa operazione e ci auguriamo che l’operazione di aggiudicazione vada a buon fine, lo dobbiamo alla comunità che abbiamo l’onore di amministrare, e che più volte ha espresso il desiderio di un recupero pubblico di quell’area”. In totale 33.603 mq di superficie che torneranno a vivere.