Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il sindaco Polcri: "'Anghiari Hotel' è il nuovo albergo sanitario. Cittadini tranquilli, vi spiego come funziona"

  • a
  • a
  • a

Alessandro Polcri, sindaco di Anghiari, con un post su facebook, ha ufficializzato che l'albergo sanitario sarà ad Anghiari. "La scelta è ricaduta su una struttura all’interno del nostro Comune - scrive Polcri - Si tratta della struttura ‘Anghiari Hotel’ la cui conduzione ha risposto con attenzione all’appello di Regione e Protezione civile diramato anche dal Commissario Arcuri. È stato il direttore D’Urso in persona a comunicarmi questa decisione. La struttura è stata scelta dall’ Asl per le caratteristiche di accessibilità e sicurezza sanitaria richieste dal bando a cui hanno partecipato diverse strutture anche del comprensorio. Naturalmente l’Asl ha tenuto conto di tutti i requisiti da soddisfare per questo tipo di ospitalità: camere con bagno dedicato, accesso indipendente, inesistenza di barriere architettoniche e idonei scarichi". Il sindaco Polcri ha poi dato risposte ad alcune domande: "Alberghi Sanitari: Cosa sono, a cosa servono? Sono Hotel o strutture ricettive che in questa fase serviranno da un lato a ridurre la pressione sui reparti ospedalieri e dall’altro a isolare i contagiati senza sintomi gravi che hanno difficoltà a restare in isolamento domiciliare. Viene ospitato nell’albergo sanitario chi è positivo al Coronavirus, non ha sintomi o ne ha pochi, e non può trascorrere il periodo di sorveglianza a casa perché non ha un alloggio idoneo, o non ha proprio alloggio, che gli garantisca l’isolamento. Gli ospiti staranno chiusi in camera e sottoposti al controllo dell’azienda sanitaria locale. Dunque, nessun rischio per la popolazione anghiarese. Cosa ci dice tutto questo? Che i medici, gli infermieri e il personale sanitario tutto hanno bisogno di nuovi e consistenti investimenti da parte della Regione in posti letto e in personale per aiutarli a fronteggiare le prossime settimane e i prossimi mesi, dall'altro ci dice che noi possiamo dare un prezioso contributo perché nelle prossime settimane i contagi rallentino in modo significativo". "Una considerazione finale - conclude il primo cittadino - In una fase emergenziale così delicata, abbiamo tutti il dovere di raccogliere le energie per creare convergenze. Per questo motivo ho ritenuto di informare e condividere con i sindaci del territorio, i consiglieri di maggioranza e opposizione - che ringrazio sentitamente per l’atteggiamento tenuto - le informazioni che l'Asl mi ha comunicato. È il momento di unirci e fare squadra, affrontare le prossime due settimane sapendo che la priorità in questi 15 giorni è di rallentare la diffusione del virus. I nostri medici, infermieri e personale sanitario tutto stanno dando l'anima per garantire cure adeguate a ogni persona. In questo contesto, ognuno deve fare la sua parte. Vi chiedo, per favore, di usare il buonsenso ed essere responsabili. Tutti noi, nessuno escluso. Uno sforzo collettivo, nell'interesse di tutti. Possiamo farcela. Forza!". Polcri poi chiede di  condividere il post in modo che le persone siano informate correttamente.