Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, professionista dà un passaggio alla donna che fa l'autostop poi lei lo abbraccia e lo deruba: denunciata

  • a
  • a
  • a

Una giovane donna di 24 anni, originaria della Romania, è stata denunciata dai carabinieri di Terranuova Bracciolini per furto ai danni di un cittadino con la tecnica dell'abbraccio.  L'episodio risale all'estate 2020. Vittima fu un libero professionista di San Giovanni, tratto in inganno mentre percorreva a bordo della propria autovettura le strade centrali del piccolo centro intitolato all’umanista Poggio Bracciolini.

L'uomo aveva notato una donna che faceva l’autostop e si era fermato, offrendole un passaggio. Di fronte all’evidente stato di bisogno della richiedente, era evidentemente intenzionato a compiere quella che sembrava essere una semplice buona azione di mezza estate. Giunti a destinazione, la donna aveva ringraziato calorosamente l’uomo, abbracciandolo ripetutamente e profondendosi in riverenze di ogni genere. 

Come spesso accade, in situazioni del genere, la vittima inizialmente non aveva preso nessuna precauzione, colta semplicemente dall’imbarazzo per l’incontenibile gratitudine della donna. Dopo pochi minuti, però, quando questa si era già allontanata, l’amara sorpresa: l’uomo si era reso infatti conto che la donna aveva approfittato dello stretto contatto per derubarlo di tutto quello che di prezioso aveva con sé, compresi monili e un orologio, del valore di alcune migliaia di euro.

A quel punto, il malcapitato si era rivolto ai Carabinieri di Terranuova Bracciolini. I militari dell’Arma si sono quindi subito attivati, escutendo i testimoni e perlustrando palmo a palmo le vie del centro cittadino, al fine di raccogliere le immagini video della zona in cui era transitata l’auto del malfattore. Poco a poco, col passare delle settimane, le tessere del puzzle hanno quindi iniziato a ricomporsi. Dall’analisi dei video e di alcuni frame, i Carabinieri sono risaliti al volto ed al nominativo della donna, una 24enne romena con analoghi, svariati precedenti alle spalle. Che stavolta, però, è stata identificata e denunciata all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà per furto aggravato.