Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, minaccia i passanti con coltelli e katana poi aggredisce i poliziotti: arrestato

  • a
  • a
  • a

 

Armato di cinque coltelli minaccia i passanti e ingaggia un corpo a corpo con i poliziotti che intervengono. E' successo ad Arezzo, per le strade di Chiani, oggi 1 gennaio 2020.  Arrestato un uomo di 38 anni, bengalese. Aveva con sé anche katana, particolare spada giapponese.

La chiamata al 113  segnalava che uno squilibrato, scalzo, stava minacciando con i coltelli una coppia che portava fuori il cane. Sul posto sono arrivate due pattuglie della Squadra Volante, con gli agenti equipaggiati di giubbotto anti-proiettile, in considerazione della delicata natura dell’intervento che erano chiamati a fronteggiare.

Quando il bengalese ha visto i poliziotti si è dato immediatamente alla fuga nascondendosi all’interno della sua abitazione nei pressi del luogo dove si sono svolti i fatti. A seguito delle intimazioni degli agenti, il 38enne è uscito di casa gettando a terra i diversi coltelli impugnati in segno di resa, a quel punto gli operanti sono riusciti a bloccarlo dopo una breve colluttazione durante la quale l’uomo ha estratto all’improvviso un ulteriore coltello che teneva nascosto nei pantaloni e ha sferrato con la mano libera un colpo ad uno degli agenti intervenuti colpendolo all’altezza dell’addome e provocando, fortunatamente, solo la lacerazione del giubbotto antiproiettile correttamente indossato.

Dopo essere stato bloccato il bengalese è stato accompagnato presso gli uffici della polizia di Arezzo e tratto in arresto per i reati di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e minacce aggravate
Al termine delle formalità di rito è stato condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell'autorità giudiziaria.