Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, video hot durante riunione tra scuola e famiglie sul web: caccia agli autori dell'attacco informatico

Sara Polvani
  • a
  • a
  • a

Indaga la Polizia postale sull’Open day online tra asilo e famiglie sulla piattaforma GoogleMeet diventato a luci rosse, con la riunione interrotta da video hot, a causa di un attacco informatico. L’episodio spiacevole è successo sabato scorso all’istituto comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Lucignano-Marciano in provincia di Arezzo durante gli incontri da tempo pianificati.

Dura condanna del gesto da parte della preside Nicoletta Bellugi e del sindaco di Lucignano Roberta Casini. “È successo sabato mentre era in corso l’Open day con le sezioni iniziali della scuola dell’infanzia”, spiega la preside Bellugi, “per cui non si poteva fare a invito. Si sono introdotti ad un link che non era immediatamente visibile, l’animatore digitale li ha oscurati in un minuto o due. Abbiamo proceduto immediatamente alla denuncia alla Polizia Postale e con il tracciamento potremmo risalire alle mail delle persone che si sono introdotte. Un’azione davvero spregevole. A Pieve Vecchia cercavano di rientrare con un altro nome. Una situazione problematica per il tipo di immagini e per il fatto che era un servizio di presentazione dell’Istituto. Un’azione fuori dalle righe che dipende dalla scarsa consapevolezza di essere rintracciati. Non le voglio chiamare bravate”.

“A questo punto”, prosegue Bellugi, “ho fatto la comunicazione in cui vengono individuate nuove date per l’Open day, con la richiesta ai genitori di inviarci il loro indirizzo mail. Credo sia l’unica possibilità”. “A causa di un attacco informatico nel corso degli incontri online per le iscrizioni nei plessi delle scuole dell’Infanzia di Badicorte e Pieve Vecchia si procederà all’immediata denuncia dei colpevoli alla Polizia postale”, informa anche il sito dell’istituto. Verranno pubblicate sempre sul sito istituzionale le nuove date per i due incontri. Per evitare nuove intromissioni si pregano i genitori interessati di inviare il proprio indirizzo mail ad [email protected] indicando “riunione iscrizioni Pieve Vecchia” oppure “riunione iscrizioni Badicorte”.

Gli inviti saranno da considerarsi personali. “La Polizia postale chiederà al nostro server di riferimento la possibilità di tracciamento degli ingressi - conclude la preside dell’istituto comprensivo Rita Levi Montalcini -. Per gli autori si configura anche l’interruzione di pubblico servizio, di azioni riprovevoli nei confronti di un incontro che era dedicato solo agli utenti ”. “La vicenda è molto grave, specie in questo momento complicato della pandemia dove si fanno riunioni online per evitare assembramenti - commenta il sindaco Casini che è anche guarita dal Covid -. Spero si possa trovare il colpevole, serve una punizione esemplare”..