Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, tutor e gara con i selfie alle fermate dei bus contro gli assembramenti: sfida a colpi di like

Sonia Fardelli
  • a
  • a
  • a

Diventa virale la campagna "Ti Accompagno" voluta dalla Regione Toscana per evitare assembramenti all'uscita delle scuole e alle fermate di autobus e treni. I tutor che fanno da guida agli studenti hanno un cartellone-freccia, che stabilisce la giusta distanza che deve esserci tra i ragazzi, ma che è anche il mezzo per partecipare ad un concorso partito proprio in questi giorni tra i giovanissimi.

Chi fa una foto con questo cartellone e poi la posta sui social è in corsa nel gioco creato da da Regione, Provincia e Comune con il contributo di Tiemme. I post che al 1 febbraio avranno ricevuto più like vinceranno rispettivamente un abbonamento annuale studenti urbano del valore di 252 euro e due abbonamenti studenti mensili, del valore di 35 euro cadauno. E ieri sono state postate le prime foto nella nostra città.

"Ne sono arrivate circa una ventina - dice Lorenzo Bernardini presidente del Csi di Arezzo da cui provengono la maggior parte dei tutor - all'inizio i ragazzi si vergognavano un po'. Poi l'idea è cominciata a piacere ed hanno iniziato a farsi le foto. Lo scopo è quello di sensibilizzare tramite il gioco e i social i giovani sulle principali regole anti contagio. E devo dire che su questo sono bravi. In questi giorni ho girato per le varie fermate degli autobus ed ho visto che tutti si comportano nella maniera giusta. Noi come Csi abbiamo poi scelto come tutor giovani dai 18 ai 30 anni per entrare meglio in contatto con i ragazzi. E così è stato, questa campagna sta avendo successo”.

Ad Arezzo i tutor sono dieci e sono distribuiti in cinque postazioni: via Petrarca, piazza Guido Monaco, via Crispi, terminal vicino alla stazione e parcheggio Baldaccio.