Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, la Giostra è congelata, ma i Musici fanno l'assemblea

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

La Giostra è congelata, ma i Musici, sabato 6 febbraio, quando in tempi normali ci sarebbe stata la premiazione dei Giostratori, hanno indetto l’assemblea dei soci con un ricco ordine del giorno. Se i Quartieri hanno avuto il divieto del sindaco Ghinelli a fare le elezioni per rinnovare i direttivi, il Gruppo Musici, guidato dal presidente Mauro Nappini e che non è sotto il “no” del primo cittadino, darà vita all’Arbitro Club all’assemblea che potrà essere sia in presenza che in collegamento sulla piattaforma zoom. Come scritto sulla convocazione “l’assemblea si terrà nel pieno rispetto delle vigenti norme sanitarie e per consentire una maggiore e consapevole partecipazione dei soci è stato predisposto anche un collegamento in videoconferenza”. Quattro sono i punti all’ordine del giorno tra cui l’attivazione del percorso elettorale triennio 2021-2023 ai sensi dell’Articolo 11 e 14 dello Statuo Sociale- Atti Conseguenziali. Da quel momento i Musici possono indire le elezioni, non prima di quindici giorni dalla formazione della commissione. Le elezioni si svolgeranno in sede e in sicurezza. Tra gli altri punti all’ordine del giorno: discussione e approvazione della relazione sull’attività sociale predisposta dal Consiglio Direttivo. Discussione ed approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020. Inoltre sarà definita anche la quota sociale. Intanto, per quanto riguarda la Giostra, al momento non ci sono decisioni da parte del Comune per capire se quest’anno le due edizioni potranno svolgersi. Nella giornata di ieri sono state ufficializzate, dalla Giunta comunale, le due date. Il 19 di giugno e il 5 di settembre. Già annullati i primi appuntamenti dell’anno giostresco: l'offerta dei ceri al Beato Gregorio X e la cerimonia di premiazione dei giostratori che erano in programma rispettivamente, sabato 9 gennaio e sabato 6 febbraio.