Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il fienile de La Vita è Bella diventa agriturismo e la Fraternita invita Roberto Benigni per una visita

Sonia Fardelli
  • a
  • a
  • a

La Fraternita dei Laici ha deciso di ristrutturare il fienile “Buongiorno principessa” del film La Vita è bella ed il primo rettore Pier Luigi Rossi ha scritto una lettera a Roberto Benigni per informarlo dell'iniziativa e per invitarlo ad Arezzo per un viaggio alla riscoperta della cultura contadina. 

Si tratta del fienile di Castiglion Fibocchi in località Il Poggiale crollato di recente e da dove all'inizio del film Nicoletta Braschi cade proprio tra le braccia di Benigni che la saluta per la prima volta con l'ormai famoso “Buongiorno principessa”. 

“In questi giorni di grave maltempo - scrive Pier Luigi Rossi a Roberto Benigni - è crollato il fienile Buongiorno principessa, cornice delle immagini iniziali del suo film. Questo crollo è vissuto come una ferita culturale ed economica. Abbiamo un progetto di restauro della casa Leopoldina Il Poggiale a Castiglion Fibocchi, a breve inizieremo i lavori. Il Poggiale è un luogo dove la storia del lavoro e della vita dei contadini si fonde con la contemporaneità del suo film e con la precarietà dei nostri giorni. Lei (riferito a Roberto Benigni, ndr) ha avuto l'intuizione del valore storico e paesaggistico del Poggiale inserendo il luogo nel suo film. La ringraziamo per questa sua scelta, di cui siamo orgogliosi”.

Pier Luigi Rossi chiude poi la lettera invitando l’attore e regista a raggiungere di nuovo Arezzo: “Ci auguriamo che voglia accogliere il nostro invito a conoscere la nostra Istituzione e recarci insieme al Poggiale, un viaggio verso la terra e il lavoro agricolo”.
Un progetto ambizioso, quello della ristrutturazione de' Il Poggiale, composto oltre che dal fienile da una casa colonica ed una Leopoldina, e che richiederà alla Fraternita per l'intera operazione circa 2 milioni di euro.

“L'idea è quella di creare un borgo antico - spiega Pier Luigi Rossi - per inserirsi nel giro dell'agriturismo di qualità italiano e internazionale. Al momento ricostruiremo il fienile Buongiorno principessa, dove si potrà anche pernottare, e metteremo in sicurezza il tetto della casa colonica. Poi vedremo quello che riusciremo a fare di anno in anno in base ai fondi che riusciremo a reperire. E' un progetto molto oneroso, ma anche bello e importante. Cerchiamo di ristrutturare il luogo dove è stato girato un film che ha vinto tre Premi Oscar. In molti hanno capito tutto questo e ci sono stati dei privati che ci hanno dato il loro contributo”.
Il Poggiale è già molto conosciuto dagli stranieri, a caccia sempre di luoghi particolari e ricchi di significato in Italia. Qui è stata in visita Claudia di Francia e qui un magnate olandese ha deciso di fare la sua festa di nozze con cento invitati, arrivati dall'Olanda con un aereo privato noleggiato per l'occasione e fatto atterrare a Firenze, da dove poi gli ospiti sono arrivati al Poggiale a bordo di auto storiche.

Una location unica che la Fraternita dei Laici vuole adesso ristrutturare. “Si tratta di un complesso edilizio che risale al '700 - spiega il primo rettore Pier Luigi Rossi - che è stato ereditato dalla Fraternita nel 1968 dal conte Giovan Battista Occhini che lo ha donato insieme a 500 ettari di terreno agricolo. Contiamo di poter far presto partire i lavori di ristrutturazione. Abbiamo rescisso il contratto con la vecchia ditta di Napoli e abbiamo pubblicato un nuovo bando per assegnare i lavori. La scadenza è il 4 febbraio. Contiamo di trovare una ditta affidabile e far partire i lavori già i primi giorni di marzo”.