Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, ciclismo in lutto per la morte di Valerio Bucci dirigente Uisp e giudice di gara

  • a
  • a
  • a

Lo sport di Arezzo piange per la morte di Valerio Bucci, dirigente e giudice di gara Uisp. Un personaggio molto conosciuto nel ciclismo. In gioventù ha corso per i colori della squadra di Cortona Turini e le due ruote sono state la passione di tutta una vita. Aveva 74 anni ed ha combattuto una lunga battaglia contro il male che non gli ha impedito di rimanere un punto di riferimento del ciclismo Uisp.

"Dirigente del ciclismo Aretino, Giudice Nazionale, ha profuso il suo impegno al servizio della comunità ciclistica Uisp anche nello sviluppo di supporti informatici che molti comitati ancora oggi usano." si legge in un commosso ricordo della Uisp.

"Lo ricorderemo sempre con tanto affetto per tutto l’impegno e la passione che aveva per il nostro amato sport.. Lo ricorderemo per la sua onestà e serietà, per l'impegno profuso ed il suo continuo essere disponibile ed al servizio delle due ruote, anche nei momenti della sue degenza".

Il mondo del ciclismo in generale, il ciclismo Uisp nazionale e territoriale lo ricordarlo stringendo al cuore la moglie e la famiglia in un ideale abbraccio.

Da corridore è stato campione italiano del glorioso G.S. Turini. In un toccante post su facebook Loriano Biagiotti della Polisportiva Val di Loreto, ricorda "il caschetto inconfondibile di color bianco, quando eri imbattibile su ogni percorso".

Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social per una persona molto impegnata e popolare, immancabile in ogni gara e fondamentale nell'organizzazione, nel tesseramento e nella formazione per il movimento ciclistico.