Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, D'Urso: "Sedici varianti nell'Aretino", Ghinelli: "Per ora non chiudo le scuole"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Sedici varianti nell’Aretino e 54 casi in più. E’ questa la situazione Covid registrata tra le 14 del 18 febbraio e le 14 del 19 febbraio a fronte di 2085 tamponi. “Sono in totale sedici le varianti accertate in provincia di Arezzo. Otto sono inglesi e otto brasiliane”, dice il direttore della Asl Antonio D’Urso soprattutto in Valtiberina, dove a Sansepolcro la Asl, giovedì scorso, ha consigliato di chiudere le scuole e così ha fatto il sindaco Cornioli.

Tutte le scuole di ogni ordine e grado restano chiuse fino al prossimo 1 di marzo. A Sansepolcro è anche in corso da martedì lo screening di massa, i cui tamponi, vengono inviati - quelli più dubbi - al laboratorio di Siena per verificare se si tratta di virus conosciuto, oppure delle varianti che sono comunque presenti e che, come ricordava anche lo stesso primo cittadino di Sansepolcro, Mauro Cornioli, hanno un alto tasso di contagiosità. Sette le persone positive rilevate dallo screening a Sansepolcro, che finirà oggi anziché domani, perché ci sono ancora posti liberi, che però la Asl mette “a parte”, perché ci possono essere, tra questi, anche umbri visto che lo screening era aperto anche a non residenti a Sansepolcro, ma a studenti e a chi lavora, mentre sei sono gli ulteriori nuovi casi. 
Ad Arezzo invece sono 14 i nuovi contagiati. “Per ora non chiudo le scuole”, ha detto il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli. “Il sistema scolastico e dei trasporti regge bene”. “Resta invece aperto il tema delle movide sul quale non mi stancherò mai di ripetere che per un aperitivo non si può rischiare di prendere il virus che sappiamo tutti è mutato e non sappiamo quanto il sistema vaccinale sia certificato per dare risposte positive per le varianti”.

Questa la situazione negli altri Comuni: Anghiari 1, Castelfranco Piandiscò 5, Castiglion Fiorentino 5, Cavriglia 3, Cortona 4, Foiano 3, Loro Ciuffenna 1, Lucignano 1, Monte San Savino 7, Pratovecchio Stia 2, San Giovanni Valdarno 2, Sansepolcro 6. Le persone ricoverate in bolla Covid sono 60, undici in terapia intensiva. Tra le situazioni da sottolineare quella alla scuola materna di Brolio a Castiglion Fiorentino, dove il sindaco Mario Agnelli ha annunciato nuove positività: “Relativi a 2 bambini di 4 e 5 anni della Materna di Brolio chiusa nei giorni scorsi - scrive Agnelli su facebook”. Sette casi anche Monte San Savino dove il sindaco Scarpellini raccomanda attenzione.