Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, riscuote il reddito di cittadinanza e arrotonda con lo spaccio di cocaina: arrestato sessantenne

  • a
  • a
  • a

Percepisce il reddito di cittadinanza ma arrotonda i suoi conti con lo spaccio di droga. Un sessantenne è stato sorpreso dai carabinieri con 38 ovuli di cocaina in casa. La notizia arriva da Palazzo del Pero, frazione del comune di Arezzo, dove poco dopo mezzogiorno di giovedì 18 febbraio, a conclusione di una serie di servizi di osservazione e pedinamento in auto ed a piedi, i militari del  Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno arrestato l'uomo, originario del Centro America, disoccupato. Colpito da precedenti denunce, percepisce l’aiuto economico statale.

L’uomo verso le ore 11:30 aveva lasciato l'abitazione con un mezzo pubblico ed era arrivato ad Arezzo, scendendo in prossimità della stazione ferroviaria. Si aggirava nelle vie limitrofe apparentemente senza un reale motivo. I carabinieri che lo stavano attenzionando da qualche giorno, lo hanno fermato e controllato.

Una prima sommaria ispezione non ha permesso di rinvenire droga, quindi sono entrati in azione anche i militari del Nucleo Cinofili Carabinieri di Firenze e una pattuglia della Stazione Carabinieri di Palazzo del Pero per eseguire la perquisizione nella residenza del sessantenne.

Nascosti nell’armadio della camera da letto e precisamente avvolti in un pezzo di stoffa c'erano ben 38 involucri in plastica con all’interno ciascuno circa 10 grammi per un peso complessivo di 395 grammi di cocaina, pronta per essere immessa sul mercato dello spaccio. Lo stupefacente ed un bilancino rinvenuto durante le operazioni sono stati sottoposti a sequestro penale.

Alla luce dei fatti, l’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti e tradotto presso il locale istituto carcerario, in attesa delle successive fasi del procedimento.