Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, troppa gente al bar e dopo le 18: ancora un locale chiuso e multato

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Ancora un locale chiuso e multato. Stavolta è successo domenica sera alla periferia di Arezzo. Dentro un bar, aperto dopo le 18, c’erano dei ragazzi che stavano bevendo una birra. Multa di 400 euro e chiusura per cinque giorni. Anche in questo caso i vigili urbani sono intervenuti a seguito delle segnalazioni di alcuni cittadini che hanno chiamato la polizia locale per il troppo baccano e per qualche assembramento di troppo. E così quando i vigili sono arrivati hanno visto che il bar era aperto dopo le 18 e che dentro c’erano cinque ragazzi che stavano consumando birra in piedi. Rammaricati i titolari del locale che devono restare chiusi fino a venerdì oltre che pagare 400 euro di multa. 
Ancora una volta dunque sono i bar e i ristoranti che stanno pagando un prezzo altissimo con le restrizioni che non vengono rispettate. Dall’inizio di questa seconda fase di lockdown sono cinque i bar che hanno subìto la chiusura per cinque giorni e anche la multa. Prima un locale del centro di Arezzo, poi due in periferia in uno dei quali si stava svolgendo una festa di compleanno e infine sabato sera altri due sempre nel centro di Arezzo. Domenica è toccato al bar che si trova nella prima periferia della città. 
E nello scorso fine settimana non sono mancate nemmeno le ammende per chi non indossava la mascherina. 
Venerdì è atteso il nuovo report sull’indice Rt che potrebbe riportare la Toscana in zona rossa. Un allarme che lunedì scorso aveva lanciato anche il sindaco Alessandro Ghinelli. “Con questi dati regionali si potrebbe anche rischiare di tornare in zona rossa”, aveva detto il primo cittadino che si raccomanda sempre di seguire le tre regole: distanziamento, mascherina e lavaggio delle mani.