Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il sindaco Ghinelli agli aretini: "Siate responsabili, così eviteremo la zona rossa"

  • a
  • a
  • a

Arezzo e provincia ad un passo dalla zona rossa. Tutto si decide venerdì 12 marzo, nel nuovo incontro con il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, ma prima di questa data il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli esorta i cittadini a fare la propria parte per non incorrere nel contagio. Proseguono infatti i controlli del drone sui parchi della città con l’intervento della polizia municipale per evitare gli assembramenti, ma su questo i giovani aretini sembrano poco disciplinati.

Da qui il richiamo del primo cittadino al rispetto delle regole.
“Sono giornate particolare perché precludono alle decisioni che saranno prese venerdì”, ha anticipato ieri Ghinelli, “In città ci sono 55 contagi in più, con 352 casi settimanali. In provincia ci sono 114 casi in più, con un totale settimanale di 852”. “Siamo in un momento critico”, ha proseguito Ghinelli, “Martedì ci siamo visti con il presidente della Regione Giani e con i sindaci della provincia per commentare i dati epidemiologici. La Toscana è al limite della permanenza in zona arancione. Ma da un po’ le regioni vengono trattate diversamente, viene distinta provincia per provincia. La prospettiva è che queste possano passare singolarmente in zona rossa. Arezzo, Pistoia e Prato hanno gli indici peggiori. Con Giani, con una scelta condivisa con i sindaci della provincia, si è convenuto distinguere comune per comune. Non sarà tutta la provincia ma solo i comuni che hanno gli indici peggiori ad andare in zona rossa, tra questi c’è Arezzo”.

Ghinelli ha evidenziato i numeri: già oltre i 250 positivi per 100 mila abitanti alla settimana. “Siamo intorno ai 360 casi”, ha concluso il sindaco, “quindi è probabile che venerdì Arezzo passi in zona rossa se nulla cambia. Per questo raccomando di mantenere alta l’attenzione appellandomi al senso di responsabilità dei cittadini. Di questo faremo oggetto di approfondimento con la presidenza regionale venerdì. Mi presenterò da Giani con dei numeri e questi derivano dal comportamento di tutti, dobbiamo mantenerci isolati. Dobbiamo evitare di andare in zona rossa. Ho messo in piedi il drone, ho chiuso le scuole, ma se non cambiano le abitudini dei cittadini poco possiamo fare. Raccomando nei prossimi giorni la massima prudenza”.