Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, muore a 58 anni di Covid. Ancora impennata di casi: sono 131. Oltre cento ricoverati

  • a
  • a
  • a

Da lunedì 15 marzo la provincia di Arezzo entra in zona rossa. Sciolto l'ultimo dubbio per quanto riguarda le scuole. Il Ministero della Sanità non ha concesso deroghe alla apertura delle scuole materne e dei nidi di infanzia, per cui da lunedì 15 marzo a domenica 21 marzo la provincia di Arezzo sarà in zona rossa con le scuole di ogni ordine e grado chiuse, nidi e materne comprese. Intanto arriva il nuovo report per quanto riguarda i nuovi casi nella provincia di Arezzo che sono 131 e per i quali sono stati effettuati 1606 tamponi. Purtroppo si registra un nuovo decesso. Quello di un uomo di 58 anni. Ad Arezzo i nuovi contagi sono 43 i nuovi casi.

Così negli altri Comuni: Anghiari 2, Bibbiena 4, Bucine 3, Capolona 1, Caprese Michelangelo 1, Castel Focognano 8, Castelfranco Piandiscò 1, Castiglion Fiorentino 5, Cavriglia 2, Chiusi della Verna 1, Cortona 4, Foiano 3, Laterina Pergine 13, Loro Ciuffenna 2, Lucignano 2, Marciano 1, Monte San Savino 1, Montevarchi 10, Poppi 1, Pratovecchio Stia 2, San Giovanni Valdarno 8, Sansepolcro 7, Subbiano 3, Terranuova 3.

Salgono ancora di tre unità i ricoverati per Covid: sono 103 e 19 in terapia intensiva. Le persone positive in carico sono 2160, di cui a domicilio 1794. Il numero delle persone in quarantena è di 3616. I guariti sono 54. Domenica 14 marzo si chiude Territori Sicuri a Castelfranco Pian di Scò. Si sono prenotati 2.348 cittadini, 898 dei quali eseguiranno il tampone nelle due postazioni di Castelfranco e Faella. In quest'ultima, alle 12 in piazza Kennedy, interverrà anche il Presidente della Giunta Regionale Toscana, Eugenio Giani. Con lui il Sindaco Enzo Cacioli e i dirigenti della Asl Tse. La Asl ufficializza anche il numero dei contagi nelle Rsa: sono 45, a venerdì 12 marzo, su dieci strutture .