Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo risorge, batte la Fermana e si prepara per la trasferta di Fano

  • a
  • a
  • a

L'Arezzo batte la Fermana 1-0 e non è più sola in fondo alla classifica. Gli amaranto hanno infatti agganciato il Ravenna, che però questa settimana non gioca. La partita con il Cesena è stata infatti rinviata. Non è stata una gara bellissima, ma quello che conta è il risultato. Tre punti importantissimi per continuare la corsa salvezza. L'Arezzo ha capitalizzato grazie ad un calcio di rigore trasformato nella ripresa da Di Paolantonio. Primo tempo invece da dimenticare per la formazione di Stellone. Mercoledì 17 marzo ci sarà il turno infrasettimanale. L'Arezzo sarà di scena a Fano per un altro scontro salvezza. Entusiasmo a fine partita. “Abbiamo affrontato una squadra forte - dice l'allenatore Stellone - ed è stata la partita che volevo: non bellissima sotto l’aspetto tecnico, ma importante sotto quello della classifica. Faccio i complimenti ai ragazzi perché sono tre punti importantissimi e perchè sono riusciti con una prestazione importante a riportare a casa un risultato altrettanto fondamentale”. Tra tre giorni si torna subito in campo a Fano: “Non c’è tempo di pensare - prosegue il mister - sarà un impegno molto importante, uno spareggio che chiaramente cercheremo di vincere”. Ha parlato anche Alessandro Di Paolantonio, autore del gol decisivo: “Segnare il rigore è stato chiaramente importantissimo per la vittoria, voluta da tutti. Gli undici andati in campo e chi è subentrato hanno dato il massimo, sono tre punti molto importanti che ci teniamo ben stretti, ma dobbiamo ricaricare subito le pile”. Una partita, ma soprattutto un risultato che dà fiducia agli amaranto che continuano la corsa verso la salvezza. La strada è ancora lunga, ma la squadra del Cavallino ora sembra avere imboccato la giusta strada. Adesso c'è bisogno di una vittoria fuori casa che riesca a confermare e soprattutto ad agganciare, davvero, la zona salvezza in classifica.