Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, calano i contagi: dopo una settimana vanno sotto i cento. Il San Donato, però, è saturo

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Lievi effetti da zona rossa e, aggiunge il vice sindaco Tanti “dei 14 giorni di semi chiusura (le scuole ndr) voluta dal Sindaco”. Dopo una settimana precisa, i contagi scendono sotto i cento. Sono 96 (1282 tamponi dalle 14 del 15 marzo alla stessa ora di ieri), 28 in città, ma si registra un altro decesso, il 18esimo nel mese di marzo ed è quasi al limite la terapia intensiva dell’ospedale San Donato. Mancano due giorni alla nuova decisione della Regione che rivaluterà la zona rossa nella provincia di Arezzo. Tra i parametri i 250 casi ogni centomila abitanti.

Negli altri Comuni ancora l’incidenza del virus è ovunque: Anghiari 1, Bibbiena 7, Bucine 3, Capolona 1, Castel Focognano 2, Castel San Niccolò 1, Castelfranco Piandiscò 2, Castiglion Fiorentino 3, Cavriglia 8, Civitella 2, Foiano 2, Laterina Pergine 3, Loro Ciuffenna 4, Lucignano 1, Montevarchi 4, Poppi 1, San Giovanni Valdarno 8, Sansepolcro 8, Subbiano 1, Terranuova Bracciolini 4. Quello che preoccupa di più sono i posti letto al San Donato. Le terapie intensive che possono ospitare 23 letti, ieri ne hanno raggiunti 22. Sono stabili invece, ma sempre tanti - 107 - i ricoverati nel reparto di malattie infettive.

“Il San Donato è ormai abituato e pronto a seguire le curve del Covid - commenta Barbara Innocenti, Direttrice del Presidio ospedaliero - Sono un numero alto sia in terapia intensiva che in bolla Covid, ma non sorprendente: l'andamento dei casi Covid ne è la premessa. La nostra organizzazione interna ci consente di aumentare, al bisogno, gli spazi e di rimodulare le attività senza stravolgimenti nelle aree no Covid". "Faremo le scelte - conclude Barbara Innocenti - in base all'evolversi del contagio e delle domande di ricovero ospedaliero". Non sono esclusi trasferimenti alla terapia intensiva dell’ospedale della Misericordia di Grosseto. Sale ancora il bilancio dei morti nel mese di marzo. Sono 18 dall’inizio. Ci sono 2128 positivi nella provincia di Arezzo di cui a domicilio 1707. In quarantena 3643, mentre i guariti sono 84.