Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio serie C, l'Arezzo al Comunale cerca la terza vittoria di fila con l'Imolese. Stellone: "Serve la stessa determinazione"

Federica Guerri
  • a
  • a
  • a

Si torna al Comunale. Oggi alle 17.30 l’Arezzo scende in campo tra le mura amiche contro l’Imolese che cala al Città di Arezzo per la prima volta e contro la quale il Cavallino ha conquistato l’unica vittoria del girone di andata.

Una partita che arriva dopo due vittorie consecutive (Fermana e Fano) che hanno permesso all’Arezzo di lasciare l’ultima posizione e accrescere l’entusiasmo. “Sicuramente le vittorie creano una mentalità diversa – spiega mister Stellone -. Avevamo detto dopo la vittoria col Matelica che il risultato sarebbe stato importante a livello mentale e in effetti nelle ultime sei partite abbiamo conquistato 11 punti che non è un brutto ruolino di marcia. Siamo però consapevoli che dobbiamo continuare su questa strada. La partita di oggi è molto difficile, giochiamo contro una squadra che è in lotta per uscire dalla zona play out, una squadra che gioca un buon possesso palla, che ha buone qualità di gruppo e individuali. Da parte nostra vogliamo chiudere al meglio questo trittico di partite importanti, dovremo giocare con la stessa determinazione e la stessa voglia perché in questo momento è quello che bisogna fare per fare punti”.

L’Arezzo scende in campo con qualche defezione. A centrocampo mancheranno Serrotti (che dovrà saltare anche quella di domenica prossima contro il Sudtirol) e Altobelli. Assente anche Pinna per squalifica oltre ai vari Karkalis, Belloni e Zuppel. “Arriviamo a questa partita con un po’ di problemi – spiega il tecnico amaranto - ma siamo convinti che con lo spirito e la voglia che ci stiamo mettendo possiamo conquistare il risultato che può dare il la per il proseguo del campionato. Perché questa partita è decisiva ma poi ce ne sono altre sei importanti. Noi dobbiamo pensare una partita alla volta cercando di recuperare più giocatori possibili per il rush finale. Una vittoria contro l’Imolese ci serve per la classifica e per l’aspetto mentale”.

E per avere la giusta consapevolezza dei propri mezzi. “La squadra ha dimostrato nelle ultime gare di avere una solidità difensiva diversa – prosegue Stellone – e questo è merito di tutti i reparti, non ci possiamo permettere carichi di tensione o di adagiarci perché abbiamo lasciato l’ultimo posto. Fare il risultato oggi ci darà una grande spinta per affrontare le ultime sei partite del campionato”.

L’Arezzo scenderà in campo con il 4-3-3 con Sala tra i pali, Luciani, Sbraga, Cherubin e Maggioni in difesa, Arini, Di Paolantonio e Benucci a centrocampo e Iacoponi Perez e Piu in attacco