Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Andrea Scanzi vaccinato con Astrazeneca, è bufera. Il giornalista si difende: "Dovrebbero ringraziarmi" | Video

  • a
  • a
  • a

E' bufera sul vaccino ad Andrea Scanzi. E' stato proprio il giornalista de Il Fatto Quotidiano ad annunciare di aver ricevuto il vaccino Astrazeneca dopo essersi iscritto nella lista dei "riservisti". Ha avuto una dose che altrimenti, dunque, sarebbe stata gettata. Tuttavia la notorietà del giornalista di Arezzo, seguitissimo sui social, ha scatenato una serie di polemiche con diverse persone che hanno parlato di favoritismi. "L’ho ripetuto spesso in questi giorni - ha detto - se a fine serata avanza una dose di qualsiasi vaccino, non c’è nessuno che la vuole, non rubo il posto a nessuno e se non la accetto io viene buttata via, chiamatemi, che sia Pfizer, Moderna o Astrazeneca. Esattamente quello che mi è successo". Ha beneficiato di una delle dosi che erano avanzate ad Arezzo.

 

Quello che dovevo dire l’ho detto nei due post di venerdì e sabato. E poi nella diretta di poche ore fa. Mi resta però...

Pubblicato da Andrea Scanzi su Domenica 21 marzo 2021

 

"In un paese normale dovrebbero ringraziarmi per quello che ho fatto". Andrea Scanzi, con un video e un post su Facebook, ribadisce la legittimità della vaccinazione contro il coronavirus ricevuta venerdì 19 marzo. "La vaccinazione era lecita, autorizzata, legale sotto tutti i punti di vista. La rifarei ora, domani, sempre. Larga parte degli italiani avrebbe dovuto ringraziarmi perché mi sono vaccinato in un momento storico in cui nessuno o avrebbe voluto fare il vaccino Astrazeneca. Io ho accettato proprio perché volevo dare un segnale agli italiani". 

 

 

#ScanziLive 21 marzo 2021 - "Ho rubato il vaccino a Draghi!"

- Diretta breve in risposta a quei casi umani che straparlano della mia vaccinazione. Poi tutti su Twitch per rispondere alle vostre domande. ************** Segnatevi questa data: martedì 30 marzo. Seguitemi anche su Twitch https://twitch.tv/andreascanzi74

Pubblicato da Andrea Scanzi su Domenica 21 marzo 2021

 

Poi il giornalista risponde alla critica di aver saltato il turno addirittura a scapito dei genitori:  "Vorrei poi rispondere a un’altra critica surreale che leggo: 'Scanzi ha genitori fragili, ma hanno vaccinato lui e non loro'. Quanta pochezza: i miei genitori, proprio in quanto fragili, Non possono essere vaccinati con Astrazeneca. Loro devono aspettare Pfizer e Moderna. E purtroppo, come troppi, stanno ancora aspettando". Scanzi annuncia su Facebook che nelle prossime ore pubblicherà  la testimonianza definitiva del responsabile Asl di Arezzo, che ieri, 21 marzo - ospite di Non è l'Arena su La7 - "ha chiuso definitivamente la vicenda, confermando pari pari tutto quello che dico e scrivo da giorni". "Non ho mai subìto una polemica così carognesca e criminale - conclude - Evidentemente erano in tanti ad aspettarmi al varco. Ed evidentemente il rosicamento ha raggiunto ormai livelli siderali"