Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio serie C, l'Arezzo recupera uomini per la prima delle quattro sfide salvezza con la Vis Pesaro. Uova amaranto esaurite, ora le tazze

Sonia Fardelli
  • a
  • a
  • a

Amaranto di nuovo al lavoro dopo la breve pausa di Pasqua e Pasquetta. Dopo il rito, ormai consueto dei tamponi, i giocatori si sono ritrovati ieri alle 16 per riprendere la preparazione in vista delle ultime quattro partite di campionato. Un mese impegnativo in cui si decideranno le sorti dell'Arezzo e soprattutto la permanenza o meno in Serie C.

Positivo il fatto che Matteo Serrotti sia rientrato nel gruppo della prima squadra per gli allenamenti. La sua condizione fisica migliora di giorno in giorno ed il suo apporto in questo ultimo mese di sfide sarà fondamentale. Come importante sarà recuperare i tanti infortunati con i quali ha dovuto fare i conti la squadra amaranto negli ultimi tempi. 

Sbraga e Perez, usciti doloranti sabato dal campo, hanno fatto esami mirati che hanno dato tutti esito negativo. I due giocatori sono tornati dunque ad allenarsi regolarmente. Rientrato in pista anche Zuppel. Resta ancora fuori Maggioni per il problema alla caviglia. Quindi al momento è lui l'unico giocatore fermo per infortunio.

Intenso il programma degli allenamenti settimanali in attesa della sfida casalinga di domenica alle ore 17. 30 contro la Vis Pesaro. Stamani nuova seduta alle ore 11. Domani e venerdì allenamenti di pomeriggio alle ore 16. Sabato rifinitura con orario ancora da definire e domenica il match contro la Vis Pesaro. Una partita in cui l'Arezzo è chiamata ancora una volta a raccogliere punti. Come del resto dovrà fare anche nella trasferta successiva con il Legnago, nella sfida casalinga con il Ravenna e di nuovo nella trasferta a Cesena del 2 maggio.

Un tour de force in cui i giocatori amaranto dovranno giocarsi tutto per tutto per conquistare la salvezza. Quella stessa salvezza che i tifosi amaranto sognano incontro dopo incontro e che troppe volte vedono allontanarsi. 
E in molti si sono consolati con le Uova di Pasqua amaranto. Un modo per stare vicino alla squadra anche in questo periodo in cui gli stadi sono chiusi al pubblico.

Le uova di cioccolato confezionate da Vestri sono andate a ruba. Ne sono state vendute 250 e ne sarebbero servite tante altre per accontentare tutti i tifosi. Ma questa ondata di dolcezza amaranto non è finita. Danielo Vestri ed il suo team, che hanno offerto uova di cioccolato a tutti i giocatori e allo staff amaranto, stanno preparando tazze con il logo del Cavallino con dentro i loro speciali cioccolatini. Speriamo che servano per festeggiare la salvezza che l’Arezzo si appresta a conquistare con le quattro mosse.