Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid nell'Aretino: 117 nuovi casi, stesso numero di guariti. Ancora terapia intensiva satura

  • a
  • a
  • a

Risale leggermente il numero dei contagi in provincia di Arezzo. Sono 117 (venerdì 9 aprile erano 104) a fronte di 1.236 tamponi effettuati tra le 14 del 9 aprile e la stessa ora di ieri. Stesso numero anche per quanto riguarda i guariti, 117. Ad Arezzo sono 36 i nuovi casi. Così negli altri comuni. Bibbiena 1, Bucine 7, Castel Focognano 2, Castelfranco Piandiscò 5, Castiglion Fiorentino 4, Cavriglia 4, Civitella 6, Cortona 3, Foiano 4, Laterina Pergine 10, Loro Ciuffenna 1, Lucignano 2, Monte San Savino 6. Montemignaio 2, Montevarchi 8, Ortignano 1, Poppi 2, San Giovanni Valdarno 7, Sansepolcro 4, Terranuova Bracciolini 2. 


Stabili i ricoverati in bolla Covid (107), mentre in terapia intensiva salgono di uno e sono 24, il limite massimo al San Donato. Le persone positive in carico sono 1.930 di cui a domicilio 1.504. In quarantena ci sono 2.706 persone. Per fortuna oggi non si registrano decessi al San Donato.Nella altre province della Sud Est: nel senese 73 nuovi casi, mentre nel grossetano ci sono 50 nuovi positivi. Da lunedì 12 aprile Arezzo e la provincia tornano in zona arancione.

Il  vicesindaco e assessore comunale alla Sanità di Arezzo Lucia Tanti. “Gli sforzi degli aretini e le iniziative di rigore stanno dando i primi consolidati risultati”, dice Tanti, “adesso possiamo dire che la terza ondata è stata ‘piegata’ con contagi dimezzati e finalmente con numeri molto più contenuti. Questo trend vale per la città, la provincia e la regione. Ci sono tuttavia due grandi preoccupazioni all’orizzonte che potrebbero mettere in discussione i risultati conseguiti: la pressione sugli ospedali, che non cala, una campagna vaccinale che non è all’altezza delle giuste aspettative dei cittadini”. La terapia intensiva del San Donato è tornata satura con 24 posti letto occupati che è il limite massimo per l'ospedale aretino.