Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio serie C, l'Arezzo oggi (ore 15) in campo a Legnago con l'obbligo di vincere. Il meccanismo della forbice per la missione salvezza

  • a
  • a
  • a

Tre partite alla fine del campionato e l’Arezzo oggi, domenica 18 aprile, sarà sul campo del Legnago con un solo obiettivo: la vittoria. Lo stesso che accompagna gli amaranto ormai da diverse settimane.

Non ci sono altri risultati per la squadra di Stellone che è al penultimo posto della classifica con 27 punti. Il Legnago è sempre in zona play out ma con 34 punti. Una vittoria lo farebbe volare a più dieci e la forbice non lo consentirebbe. Ieri nell’anticipo, il Ravenna è stato sconfitto dal Perugia per 3-0 e resta così all’ultimo posto della classifica.

Il tecnico Stellone sa bene, così come lo sanno i giocatori e gli stessi tifosi che venerdì, con uno striscione, hanno chiesto alla squadra la stessa grinta e lo stesso carattere della prestazione di domenica scorsa contro la Vis Pesaro. “Sono consapevole che è una partita importantissima - sottolinea l’allenatore Stellone - perchè il Legnago cercherà di batterci per distanziarci di dieci punti e quindi cercherà di fare il massimo.

Noi dobbiamo fare altrettanto. Non dobbiamo assolutamente perdere. I ragazzi lo sanno e devono dare continuità nell’atteggiamento che abbiamo visto contro la Vis Pesaro”.

Per quanto riguarda la formazione, l’infermiera amaranto si sta lentamente svuotando. Dice ancora Stellone: “Maggioni è recuperato, Serrotti da valutare, Piu convocato, Zuppel è andato, per questa giornata alla Primavera, per il resto infortunati storici”. Tra cui Perez che però dovrebbe rientrare la prossima settimana nel match clou contro il Ravenna che si giocherà alle 20.30 domenica al Comunale. Luciani dovrà restare a casa a scontare la squalifica per una giornata.

Rientra dalla squalifica invece Cherubin e dunque la formazione che andrà ad affrontare il Legnago sarà con Sbraga, Cherubin e Pinna in difesa, Maggioni, Altobelli, Arini, Di Grazia e Benucci a centrocampo, Cutolo e Carletti in attacco. Stellone ha fiducia nei suoi ragazzi: “In settimana vedo voglia e atteggiamento giusto, poi non sempre la domenica rispecchia quello che vedo in settimana”. E tornando sulla partita sottolinea: “Sarà una partita sporca, perchè si incontrano due squadre in salute e con tanta voglia di vincere”.
In casa Legnago l’entusiasmo è alle stelle e proverà a conquistare la seconda vittoria interna della gestione Colella.

Calcio di inizio alle 15. Arbitro dell’incontro Mario Cascone di Nocera Inferiore alla quarta direzione di gara con il Cavallino che ha ottenuto fin qui solo pareggi. Poi tra una settimana l’altro scontro verità, in casa con il Ravenna per chiudere in trasferta a Cesena.

framu