Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, strisce di cocaina sulla strada di Lignano: la polizia arresta un albanese e recupera un chilo di droga

  • a
  • a
  • a

C'è chi riscopre la montagna di Lignano per i percorsi di mountain bike e di trekking e chi invece frequentava la zona, a pochi chilometri da Arezzo, per nascondere la droga.

Tracce di cocaina sull'asfalto della strada che conduce alla località hanno confermato i sospetti della Squadra Mobile della Questura di Arezzo: gli investigatori della polizia da alcuni giorni stavano monitorando dei movimenti sospetti di due albanesi proprio nei pressi della strada che da Gragnone conduce al monte Lignano.

 

 

 

I due albanesi si fermavano in un luogo specifico e gli inquirenti hanno setacciato tutta l'area circostante. Nei pressi di una piazzola, ben nascosto tra la vegetazione, gli agenti hanno rinvenuto un sacchetto di plastica con all’interno 24 involucri di cocaina per un totale di circa 300 grammi.

Il ritrovamento ha quindi reso necessario un appostamento degli uomini della Squadra Mobile in attesa che qualcuno venisse a prelevare lo stupefacente abilmente nascosto. Dopo quasi 48 ore di appostamento nella boscaglia, ieri, domenica 18 aprile 2021, verso le 12 circa, effettivamente è arrivata un autovettura da cui è sceso un giovane che si è messo subito a rovistare proprio in prossimità del luogo ove era stata occultata la droga.

A quel punto, senza indugio, il giovane, T.J. 19 anni, albanese, è stato subito bloccato dagli agenti e perquisito sul posto. Aveva delle  chiavi riconducibili ad un’abitazione sita in via Mincio dove lo stesso era domiciliato con un connazionale recentemente arrestato per reati inerenti gli stupefacenti.

Nell’abitazione e più precisamente nella soffitta, gli operatori trovavano altra sostanza: 500 grammi di marjuana suddivisi in 3 buste di nylon, 200 grammi di hashish confezionati in un panetto e ulteriori 30 grammi di cocaina suddivisi in dosi, della stessa fattezza di quelle rinvenute a Lignano.

Sono stati inoltre ritrovati bilancini di precisione e materiale atto al confezionamento.   In considerazione del quantitativo di droga rinvenuto, il soggetto albanese, che tra l’altro è stato trovato in possesso di biglietto aereo di solo andata per l’Albania con partenza prevista in data odierna, lunedì 19 aprile, è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Arezzo.