Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, lite tra medici al centro vaccinazione e una dottoressa denuncia il collega: "Sono stata aggredita"

Controlli medici al via

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Dottoressa denuncia il collega: “Mi ha aggredita”. Lite tra camici bianchi a Monte San Savino, complice, forse, lo stress cui i sanitari sono sottoposti in questi tempi di Covid. 

E’ successo agli ambulatori del vecchio ospedale venerdì scorso e l’episodio ha imboccato, a quanto risulta, la strada giudiziaria in seguito alla denuncia ai carabinieri, accompagnata da referto medico, presentata da una donna medico.

La dottoressa accusa il collega di aver alzato le mani verso di lei. La molla che ha reso tesi i rapporti tra i dottori pare sia riconducibile a motivi futili, legati comunque alla organizzazione e pianificazione del lavoro nei mesi estivi. Incomprensioni. Tra i due ci sarebbe stato uno scambio di battute piuttosto acceso seguito da una pausa e poi, incrociandosi di nuovo nel medesimo ambiente di lavoro, la situazione sarebbe degenerata. Ma sul cuore del fatto dovranno essere eseguiti tutti i dovuti accertamenti. 

Se si è trattato di un camice strattonato e di spintonamenti, oppure di mani al collo o altro di penalmente rilevante, questo dovrà essere ricostruito nel dettaglio. Ad oggi c’è la versione riportata nero su bianco nella denuncia ai carabinieri. La vicenda dovrà essere sviscerata e lumeggiata in tutti gli aspetti, dalla genesi alla dinamica del contrasto e del contatto fisico. 

Il fatto sarebbe avvenuto mentre negli ambulatori c’erano persone presenti per la somministrazione del vaccino nell’ambito della campagna di immunizzazione per il Covid - 19. Inutile dire che la voce in paese è corsa. Dell’accaduto è stata informata l’Azienda sanitaria locale Toscana Sud Est. Il dottor Evaristo Giglio, direttore della zona distretto Arezzo, Casentino, Valtberina, non entra nel merito ma conferma che una denuncia dopo una lite tra medici è stata presentata all’autorità giudiziaria.