Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, operaio in crisi per il Covid vince 20mila euro e al tabaccaio: "Mi tremano le gambe"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Una vincita da 20mila euro con un Gratta e Vinci da 10 euro. E’ successo ieri mattina alla tabaccheria di Daniele Salvi che si trova nella zona del tribunale. Il fortunato vincitore è un ragazzo, padre di famiglia, anche lui colpito dalla crisi economica provocata dalla pandemia. “Un ragazzo giovane, un grande lavoratore - racconta Daniele Salvi, il titolare della tabaccheria - che ieri mattina ha speso dieci euro per un grattino del gioco Mega Miliardario. Appena lo ha grattato ha cominciato a tremare. E’ venuto da me con il biglietto e mi ha detto più e più volte ‘ma ho vinto proprio io?’”.

Il titolare Salvi lo ha guardato, ha guardato il biglietto e gli ha confermato la vincita: “Sì, gli ho detto, ha vinto 20mila euro. Poi gli ho spiegato come avrebbe potuto riscuotere la vincita. E’ stato davvero contento e io lo sono stato per lui”. L’anonimo vincitore fa l’operaio, ma la moglie è in cassa integrazione. Hanno due figli e da oggi sono un po’ più sollevati. “Questi soldi mi facevano proprio comodo”, ha detto al titolare della tabaccheria. Una vincita che in questo momento farebbe comodo a tanti che si trovano in una situazione precaria dal punto di vista economico. “Non potrò mai dimenticare la faccia di questo ragazzo - dice ancora Daniele - quando è venuto da me e mi ha detto che gli tremavano le gambe. In quel momento capisci davvero che situazione si sta vivendo in questo periodo”. Adesso il vincitore dovrà fare tutta la trafila per riscuotere il premio che magari non cambierà la vita, ma fa sicuramente comodo.