Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, novità al processo Coingas: anche Cortona parte civile, Staderini rito abbreviato, Cacioli chiede interrogatorio

La sede di Coingas

  • a
  • a
  • a

Novità al processo Coingas che vede tra i tredici imputati anche il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli. Il Comune di Cortona ha deciso di costituirsi parte civile ed è stato ammesso dal gup Claudio Lara. La giunta guidata dal sindaco Luciano Meoni si è affidata all'avvocato Raffaello Giorgetti. Ora sono sedici i municipi parte civile.

Il procuratore Roberto Rossi nell'udienza di oggi, martedì 27 aprile 2021, ha chiesto l'interrogatorio, come incidente probatorio, dell'ex amministratore di Coingas, Sergio Staderini che ha chiesto il rito abbreviato con l'avvocato Francesco Molino. Su questo aspetto il 4 maggio udienza tecnica per sentire i difensori degli imputati.

Anche Mara Cacioli, che svolse lavori di contabilità chiamata in Coingas dall'amministratore Franco Scortecci, ha chiesto di essere interrogata dal giudice ma non ha chiesto il rito abbreviato. Questa strada sarà invece percorsa dall'avvocato Jacopo Bigiarini.

Il presidente di Estra, Francnesco Macrì, ha accettato che la nuova ipotesi di reato contestata dal pm, concorso in peculato, entri in questo processo. Lo ha ufficializzato l'avvocato Gaetano Viciconte. Macrì deve anche rispondere di abuso d'ufficio per la sua nomina nel cda di Estra.

Non era in aula, rappresentato dai suoi legali, il sindaco Ghinelli che deve rispondere di favoreggiamento e abuso d'ufficio nei tre filoni del processo: consulenze d'oro Coingas, presidenza Multiservizi e nomina di Macrì in Estra.