Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio serie C, l'Arezzo senza Carletti ma con il pieno di motivazioni alla sfida col Cesena che vale il pass playout

Sonia Fardelli
  • a
  • a
  • a

Stop per Carletti. L'attaccante è fermo per un fastidio al ginocchio e non sarà nemmeno convocato per la sfida in Romagna cruciale per la salvezza. Ancora assenti anche Belloni e Pinna. Hanno recuperato Di Grazia e Iacoponi. La probabile formazione dell'Arezzo nella partita di domani, domenica 2 maggio, alle ore 15 contro il Cesena è formata da Sala, Luciani, Sbraga, Cherubin, Sussi, Arini, Di Paolantonio, Altobelli, Di Grazia, Cutolo e Perez.

"Partita molto difficile, ma non impossibile - ha detto mister Stellone nella consueta conferenza pre gara - ce la metteremo tutta per vincere. Non vogliamo assolutamente retrocedere e questa è l'ultima occasione che abbiamo per conquistare il pass per i playout. Sarà una partita nervosa, di grande tensione, perché vale un'intera stagione e perché noi vogliamo accedere alle finali. E' un match da giocare tutto sulle motivazioni. E sicuramente l'Arezzo ne ha molte di più del Cesena".

Una gran voglia di centrare il risultato che potrebbe essere anche controproducente, se non imbrigliata anche dentro una buona dose di freddezza. "Il Cesena potrà permettersi il lusso di giocare in maniera molto più tranquilla rispetto a noi - continua mister Stellone - Loro l'accesso ai playoff l'hanno già assicurato. Noi non dobbiamo farci prendere dalla foga di fare il risultato e dobbiamo giocare con freddezza ogni fase della partita. E' vero che abbiamo più risultati per accedere ai playout, ma io sono dell'idea di puntare subito alla vittoria, in modo da non dover guardare quello che fa il Ravenna”. 

Ravenna che già domenica scorsa con il pareggio ha rallentato la corsa degli Amaranto verso la salvezza.
"Io sarei per cancellare quella partita - dice Roberto Stellone - ci son stati dei momenti in cui era più forte il Ravenna ed altri in cui prevaleva l'Arezzo. Ormai bisogna guardare avanti. Il difficile con la squadra amaranto è stato in questi mesi per allontanare dai giocatori la mentalità di giocare in una squadra ultima in classifica. Adesso la squadra è cresciuta, ha fatto punti, ha abbandonato quella posizione e deve trasformare le sue paure in rabbia. Deve avere la volontà di superare ogni ostacolo: la fatica e timori di ogni genere. Abbiamo la possibilità di raddrizzare tutta la stagione e lo dobbiamo fare”. 

Obiettivo dunque conquistare ad ogni costo il pass per i playout. "E' una partita da dentro o da fuori senza altre possibilità - chiude Stellone - e noi dobbiamo restare dentro. Per giocarci i playout, che possiamo poi preparare con più calma, cercando anche di recuperare alcuni giocatori. La squadra si merita la salvezza, come se la meritano i tifosi e tutta la città di Arezzo".
Il Cesena dovrebbe invece scendere in campo con il modulo 4-3-3 e con la formazione Nardi (Benedettini); Longo (Zappella), Gonnelli, Ricci (Ciofi), Favale (Tonetto); Petermann, Di Gennaro, Steffè; Zecca (Russini), Caturano (Sorrentino), Bortolussi. 
Ad arbitrare la partita sarà Fabio Natilla di Molfetta, assistenti Belsanti e Dentico.