Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccini ad Arezzo, D'Urso: "Siamo a 2.600 dosi al giorno"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Entra nel vivo la campagna dei vaccini. Nuova apertura delle agende per la categoria dei cinquantenni sulla base dell’anno di nascita. Dalle 16 di ieri si è aperto il portale per i nati nel 1966 e nel 1967 (54 e 55enni). I nati negli anni 1968 e 1969 (i 53 e 52enni) potranno prenotare il vaccino oggi, venerdì 14 maggio, mentre i nati negli anni 1970 e 1971 ( i 51 e 50enni) potranno prenotarsi sul portale online regionale domani.

 


Ma intanto c’è una svolta nella campagna vaccinale italiana. Il commissario per l'emergenza, Francesco Figliuolo, ha inviato alle Regioni una lettera per dare il via libera alle prenotazioni da lunedì 17 maggio anche per i nati fino al 1981, quindi gli over 40. “Senza dubbio proseguiremo nel percorso intrapreso fino ad oggi e ci atterremo alle indicazioni della Regione Toscana e del Commissario il Generale Figliuolo - commenta il direttore generale della Asl Toscana Sud Est, Antonio D’Urso -. La vaccinazione di massa è entrata in una fase di grande intensità. Il nostro compito è quello di garantire l’efficienza e la sicurezza dei centri vaccinali. Le indicazioni sulle categorie, le fasce di età e tutte le specifiche non dipendono da noi, ma grazie al rinnovato sistema informatico di prenotazione regionale siamo in grado di calendarizzare tutti coloro che desiderano vaccinarsi”. “Le prenotazioni procedono speditamente - aggiunge il Dg D’Urso - in provincia di Arezzo raggiungiamo le 2600 dosi somministrate quotidianamente. A quanto possiamo vedere i cittadini stanno rispondendo in maniera massiccia e anche molto ordinata e le agende vengono riempite con grande facilità”.

 


E sull’andamento della campagna vaccinale nel territorio aretino, Antonio D’Urso risponde: “Ad oggi abbiamo superato le 94mila persone vaccinate, quasi il 30% della popolazione ha ricevuto almeno una dose. I nostri centri vaccinali sono sempre in attività e siamo pronti ad intensificare la campagna in base alle richieste della Regione Toscana”.