Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, rissa in pieno giorno in città con cacciaviti, forbici, mattoni e sedie: arrestati cinque nigeriani

  • a
  • a
  • a

Cinque cittadini nigeriani arrestati ad Arezzo per rissa aggravata. E' successo lunedì in pieno giorno. alle 13, nella zona Eden. Gli stranieri si sono resi protagonisti di una vera battaglia con l'uso di cacciaviti, forbici, mattoni e sedie di un bar.

Momenti di concitazione con l'intervento dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Arezzo per placare lo scontro, individuare i presenti e procedere agli arresti. Tre persone sarebbero rimaste ferite. Da chiarire le cause della rissa. Gli africani tratti in arresto compaiono oggi davanti al giudice del tribunale di Arezzo per le convalide. Un nuovo episodio di violenza in città con il pronto intervento delle forze dell'ordine, ma che preoccupa per il ripetersi di situazioni di disordine e degrado.

I carabinieri della compagnia di Arezzo, con il colonnello Piefrancesco Di Carlo sottolineano come la rissa avrebbe potuto sfociare in conseguenze molto gravi. Provvidenziale dunque l'attività dei militari. I nigeriani, tutti con precedenti a parte uno, alcuni residenti in provincia e altri senza fissa dimora, hanno età compresa tra i 25 e i 31 anni,

Alla identificazione e alle fasi successive all'arresto hanno partecipato anche poliziotti delle Volanti. I feriti hanno riportato traumi facciali. Oltre al reato di rissa devono rispondere anche di porto di armi e oggetti atti ad offendere.