Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il sindaco Ghinelli assente alla festa del 2 giugno: "Sono ad un concerto"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Il sindaco Alessandro Ghinelli assente alle celebrazioni del 2 giugno. “Sono fuori Arezzo”, dice nella consueta diretta radiofonica del mercoledì su Radio Fly. “Sì, stamani (ieri ndr), non ho potuto presenziare alle celebrazioni della Festa della Repubblica, dove era comunque presente il mio vice sindaco Lucia Tanti, ma mi sono già scusato con il Prefetto”, sottolinea il primo cittadino. Ma dove si trova? “Sono venuto a Klagenfurt, in Carinzia, ad ascoltare l’ultima replica del ‘Barbiere di Siviglia’ dove ha cantanto il nostro grande baritono Mario Cassi. Qualche tempo fa gli avevo promesso che sarei venuto a sentirlo, e ieri (lunedì) ho preso la macchina e sono venuto qua. Domani (oggi ndr) torno Arezzo”.
IL 2 Giugno
Il sindaco, stimolato dalle domande dell’editore di Radio Fly Giuseppe Misuri, parla della Festa della Repubblica ricordando la Stele che si trova dietro il Palazzo delle Poste: “Avrei voluto darle una migliore visibilità visto che è un po’ nascosta dietro il palazzo che venne costruito dopo la sua collocazione. Avrei voluto portarla in piazza della Stazione, però la Sovrintendenza mi ha detto che doveva stare dove è nata e quindi in piazza della Repubblica porteremo una Chimera in bronzo che sarà donata dal Lions Club come monumento simbolo di Arezzo”. E la Chimera vera invece quando sarà riportata ad Arezzo? “Definitivamente mai - risponde il sindaco - ma per una mostra lunga sì, come mi aveva promesso Giani”.
[TESTO-NERO][TITOL_VERDE]Zona Bianca
[/TITOL_VERDE][/TESTO-NERO]Presto anche la Toscana tornerà in zona bianca, il sindaco che dice al riguardo? “La campagna vaccinale va bene, ma ancora non ha raggiunto la maggior parte dei cittadini. La sicurezza ce l’avremo quando sarà coperto l’80 per cento dei cittadini. Il virus è ancora vivo e quindi mantenere sempre le norme igieniche, anche se le cose stanno cambiando in meglio”. 
Fiera
“A giugno la Fiera sarà al Prato - sottolinea il sindaco - per luglio dobbiamo parlarne con il nuovo Prefetto. Nel prossimo fine settimana l’accompagnerò in giro per la Fiera in modo che si possa rendere conto dopodichè ragioneremo sul fatto se è possibile mantenere le condizioni di sicurezza anche riportandola nel centro storico dove è la sua sede naturale”.
Area Lebole
]A che punto siamo? “Per quanto riguarda la proprietà, cioè la famiglia Carrara, so che sta dialogando con il Comune, per parte dell’amministrazione comunale invece si è riattivato un canale con Anas per ottenere la cessione del tratto di raccordo Arezzo-Battifolle che sta tra la Lebole e il Centro Affari per fare in modo che pervenga nella disponibilità del Comune per poterci fare i lavori di adeguamento delle quattro corsie che è nel progetto”. 
Movida e vigilantes
Droga e alcol. “L’uso e l’abuso di alcol e droghe è un tema che consegue ad un disagio. Entrambi i fenomeni sono in crescita e lo abbiamo visto in questi fine settimana. Il fatto che si ripetano sempre non va bene. Ho pregato il comandante Poponcini insieme alle forze dell’ordine di fare presidio del territorio e se questo non sarà sufficiente ne parlerò col Prefetto al prossimo comitato ordine sicurezza pubblica. Come ho già detto sarà il caso che l’amministrazione comunale si doti di vigilantes pagati dalla stessa amministrazione che si sommano all’azione della polizia locale per tenere sotto controllo tutte le piazze. Non possiamo stare inerti di fronte a comportamenti così”, conclude Ghinelli.