Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, apre il secondo bar con il suo brand Antico Caffè Novecento

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Silvio Caneschi è aretino, ha 39 anni e oggi apre l’Antico Caffè Novecento. Sarà in Corso Italia, nella parte alta, nel negozio dove un tempo c’era un corniciao. Silvio non ha scelto una data qualsiasi: “Ma il fine settimana della Fiera Antiquaria dove spero ci sia più gente ad Arezzo”. La storia di questo giovane imprenditore aretino parte da lontano. Quasi sette anni fa, nel 2014, Caneschi decise di aprire una caffetteria in via Madonna del Prato, angolo con via de’ Cenci. “Avevo 32 anni e dopo essere stato alle dipendenze per tanti anni, decido che è arrivato il momento di mettermi in proprio”, racconta Silvio. Nella sua caffetteria dolci, thè molto artigianali e molto ricercati. Produzione che arriva dai paesi del nord Europa. “Prodotti di nicchia - confessa Silvio - Ma sono anni difficili, gli affari vanno così e così e allora decido di buttarmi nel commercio on line”. Le cose cominciano ad ingranare. Silvio registra anche il suo marchio con il quale rivende i prodotti che lui compra da case produttrici esclusive. “Il marchio si chiama Antico Caffè Novecento e grazie allo studio legale Gallai-Meacci che continua a seguirmi e ad assistermi depositiamo il marchio in tutto il mondo”. Il commercio on line piace e alla fine anche le caffetteria di via de’ Cenci inizia ad ingranare, tanto che Silvio assume tre persone. Due ragazzi alla Caffetteria e uno al magazzino che si occupa della gestione del mercato on line.

“Nel 2019 apro il mio primo e-commerce e, per assurdo, gli anni della pandemia continuo a lavorare con il commercio on line”. Adesso la nuova sfida. Silvio oggi apre un nuovo locale, sempre con il suo marchio Antico Caffè Novecento. “Oggi lo inauguro. Si trova nella parte alta di Corso Italia e non a caso ho scelto i giorni della Fiera Antiquaria. E’ una sfida, una scommessa nella quale ho voluto anche altre due persone che ho assunto. Sono tutti ragazzi, in totale sei dipendenti, ed hanno tra i 25 e i 26 anni, perché credo nei giovani ed è bello investire su di loro”.

“Questo progetto - continua Silvio - nasce dal desiderio di intraprendere una nuova sfida imprenditoriale che ha l’ambizione di offrire un’esperienza speciale, tutta italiana, nel settore del bar ma che in realtà è molto di più. Si tratta infatti di una boutique d’altri tempi, ispirata allo stile decò, dove, una volta varcata la porta d’ingresso, si viene accolti da personale in grado di coccolare il cliente e di viziarlo fra i moltissimi prodotti esposti nelle vetrine come in una drogheria dei primi del Novecento dove tutto è meraviglia e ricercatezza”. La mattina sarà dedicata alla caffetteria, per proseguire tutta la giornata fra latte, biscotti pregiati, the di ogni tipo e miscela, e tanti altri prodotti di nicchia. “Quelli di Arezzo – conclude Silvio Caneschi – sono i primi due locali di Antico Caffè Novecento ma non è escluso che prossimamente possano esserne aperti anche altri in diverse città italiane anche all’interno di alcuni fra i più importanti centri commerciali della penisola”. La sfida del giovane imprenditore, continua.