Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cinque calciatori delle giovanili dell'Arezzo sanzionati dai carabinieri: erano in centro alle 24, violato il coprifuoco

  • a
  • a
  • a

Cinque calciatori delle giovanili dell'Arezzo sanzionati dai carabinieri di Arezzo per aver violato il coprifuoco. Erano in giro in zona via Cavour a mezzanotte tra il sabato e la domenica 6 giugno. Sono finiti nelle maglie delle verifiche attuate per il rispetto delle restrizioni legate al contenimento della pandemia da Covid.

I cinque giocatori del vivaio amaranto hanno età tra i 17 e i 20 anni. Oltre a loro la sanzione da 180 euro è scattata anche per un altro gruppo di giovani sorpresi sempre in orario vietato in centro. I ragazzi multati non hanno nulla a che vedere con i fatti, gravi, avvenuti in piazza della Badia, dove alle 23 un agente della polizia municipale è stato ferito. Il clima pre estivo, la voglia di libertà e di uscire fino a tarda ora per ritrovarsi come non è stato possibile per lunghi mesi si scontrano con le norme ancora in vigore che prevedono il rientro a casa alle 23.

Sull'attività di controllo dell'Arma, diffusa una nota relativa ai controlli della Compagnia di Arezzo guidata dal tenente colonnello Pierfrancesco Di Carlo: "Nel fine settimana sono stati potenziati i servizi di controllo del territorio per contrastare i reati contro il patrimonio, quelli inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché limitare l’abuso di sostanze alcoliche dei più giovani, oltre che far rispettare la normativa anti contagio da COVID 19.
I controlli a tappeto dei carabinieri della Compagnia di Arezzo hanno riguardato in modo particolare la zona del centro storico, principale luogo di aggregazione giovanile. I militari hanno controllato 128 persone e 25 veicoli, elevando 12 sanzioni sul mancato rispetto del coprifuoco, spostato - dalla metà dello scorso mese di maggio - alle ore 23.00.
Cinque i locali pubblici ispezionati, nei confronti dei quali non veniva riscontrata alcuna infrazione. 
Venivano inoltre denunciati in stato di libertà anche un cittadino straniero in quanto irregolare nel territorio dello stato e tre soggetti per guida in stato di ebbrezza alcolica.  
L’attività di controllo straordinario del territorio continuerà anche nei prossimi fine settimana".