Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, denunciati due ventenni per la bottigliata al vigile urbano: sono l'autore del gesto e l'altro che lo ha aiutato

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Due ventenni sono stati denunciati dalla Polizia Municipale di Arezzo per il grave episodio della bottigliata ad un vigile urbano, sabato alle 23 in piazza della Badia. Sono l'autore del gesto e l'amico che lo ha aiutato trattenendo l'agente. Erano scappati.

Essendo trascorsa la flagranza del reato, sono stati deferiti a piede libero all'autorità giudiziaria per i reati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale il primo, per favoreggiamento l'altro. Sono stati gli uomini della Polizia Municipale guidata dal comandante Aldo Poponcini a individuare i due grazie anche a delle immagini del movimentato episodio riprese in piazza.

I due erano nelle rispettive abitazioni. Italiani, aretini, apparentemente bravi ragazzi che probabilmente l'altra sera hanno ecceduto in alcol. Vicenda comunque da chiarire e definire in tutti gli aspetti. L'atto violento è arrivato dopo che il vigile impegnato nei normali controlli sul rispetto delle regole nella zona della movida, aveva chiesto i documenti ad un giovane. Questo è scappato in via del Saracino e poi ha colpito al volto l'agente provocandogli ferite al volto, sulla fronte e al naso. Dieci giorni di prognosi. I particolari dell'attività lampo dei Vigili urbani saranno esposti questa mattina, lunedì 7 giugno, in una conferenza stampa.