Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, a 17 anni Francesco Braconi talento della mtb enduro va al mondiale con i professionisti

  • a
  • a
  • a

Francesco Braconi sembra volare sulle due ruote. Un talento. 
Il diciassettenne aretino stupisce nella mountain bike enduro e, sfoderando performance straordinarie, ha strappato il biglietto per il mondiale. Domenica prossima sarà insieme ai professionisti a La Thuile in Val d’Aosta (8 - 11 luglio EWS). 
Ancora si spellano le mani a Canazei per la prestazione del giovanissimo Braconi che negli under 21 è risultato quarto e primo tra gli italiani. Abilità alla guida della bici, velocità e agilità: testa, gambe e corpo. Un concentrato esplosivo che fa la differenza. 
Studente dell’Istituto Fossombroni, innamorato delle due ruote grasse, sale sulle vette e scende giù che è un piacere. Salta rocce e sconnessioni del terreno, disegna traiettorie, ottiene tempi eccellenti. Così giovane e così competitivo che in molti se ne stanno accorgendo e nell’olimpo dei mostri sacri delle bici enduro il nostro Francesco Braconi si sta facendo largo. Viene dalla Sca, la Scuola di ciclismo aretina di cui è direttore Francesco Papaveri. Una cantera di ciclisti che alla luce degli insegnamenti dell’esperto Papaveri - una carriera lunga così - annovera 160 allievi. Tanto divertimento allo Sca Park di Pratacci e sui rilievi aretini. E anche astri nascenti, agonisticamente su alti livelli, come appunto Francesco Braconi che eccelle nelle cosiddette discipline gravity, quelle che presuppongono spiccate doti di guida e abilità. Ottimo in tutta la gamma di interpretazioni della bici mtb, Braconi si esalta nelle discese con rapidità ed equilibrio. I chilometri che affronta in giù sono un concentrato di adrenalina e lucidità, forza, coraggio e intelligenza. Passaggi molto tecnici, pendenze e sterzate da affrontare nel modo giusto, efficace, sicuro. Per Francesco Braconi dopo la maiuscola prestazione della scorsa settimana a Canazei, questo è un fine settimana di preparazione, allenamento e concentrazione. Insieme a Francesco Papaveri e al gruppo della Sca. Poi la prossima settimana l’estate della mountain bike vive l’elettrizzante manifestazione di La Thuile: EWS Enduro World Series con il giovanissimo Braconi, non ancora maggiorenne e proveniente dagli amatori, a cimentarsi con i big. C’è grande attesa nel settore per questa quarta edizione della competizione in Val d’Aosta dove ad attendere i bikers c’è un percorso unico, incastonato tra le più alte vette d’Europa e lungo sentieri altamente tecnici e spettacolari. Tra le stelle dell’enduro un astro nascente aretino.

L.S.