Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Addio a Carlo Brandini Dini: giornalista, uomo di sport e di Giostra. Politica, impegno e un amore infinito per Arezzo

  • a
  • a
  • a

Addio a Carlo Brandini Dini. Se ne va un aretino doc. Avrebbe compiuto 83 anni il 29 agosto, si è spento alle 19 di lunedì 12 luglio.

Poliedrico, impegnatissimo, instancabile. Sempre sorridente e con la battuta pronta. Assicuratore, giornalista, è stato collaboratore dell’ufficio indagini della Figc (Federazione italiana giuoco calcio), anche personaggio televisivo: portò la Rai al Saracino. Uomo di Giostra, è stato magistrato e primo magistrato, ha anche fatto politica e soprattutto ha amato visceralmente Arezzo.

Carlo Brandini Dini è stato corrispondente della Gazzetta dello Sport da Arezzo, e ha frequentato il mondo sportivo ad alti livelli. In politica è stato nella Dc, consigliere comunale, ed ha vivacemente partecipato a liste civiche locali con slancio e generosità.

Sposato con Paola, padre di Stefano e Francesca, amava la famiglia, adorava i nipoti. Da tempo lottava contro il male.

Negli ultimi anni celebrava il suo compleanno all’insegna della condivisione: radunava gli amici, faceva festa e anche solidarietà. Sempre con il sorriso stampato sul volto.  

La salma è esposta alla Misericordia di via Garibaldi. Domani, mercoledì 14 luglio alle 9.30 i funerali nella chiesa di San Michele, accanto all'abitazione nel cuore del centro di Arezzo.

Ai familiari di Carlo Brandini Dini vanno le sincere condoglianze della redazione del Corriere di Arezzo.