Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, cemento si sgretola e ferri scoperti sul ponte di Cesa lungo la Sp della Misericordia. La Provincia: previsti lavori

  • a
  • a
  • a

Il ponte di Cesa si sgretola. Cemento che si stacca via, ferri sporgenti e un’immagine d’insieme non al top. Sono visibili e poco rassicuranti i segni di ammaloramento della struttura al confine tra il comune di Castiglion Fiorentino e il comune di Marciano della Chiana lungo la strada provinciale della Misericordia. 
Un’opera dal disegno elegante, con molti decenni di vita, già in passato oggetto di interventi di restauro ma le cui condizioni alimentano oggi qualche preoccupazione. A segnalare il caso al Corriere di Arezzo sono stati degli affezionati lettori e il nostro sopralluogo ha confermato che il ponte ha problemi. Abbiamo quindi contattato la Provincia di Arezzo, che è l’ente competente, e l’ingegnere Carlo Fiordelli ci ha risposto che la situazione è conosciuta all’amministrazione provinciale ed inserita tra gli interventi di prossima soluzione. Evidentemente in base al monitoraggio e ai controlli sono esclusi deficit tali da richiedere misure drastiche di prevenzione ma è chiaro che occorre risanare la struttura. Pare che il precedente cantiere, di una decina di anni fa, fosse relativo alle spallette mentre adesso gli ammaloramenti sono sulla struttura. 
In base ad un recentissimo decreto del governo, la Provincia di Arezzo potrà agganciare le risorse necessarie per questo ed altri cantieri sul territorio. Sulla cura dei ponti non si scherza dopo quanto si è verificato negli ultimi anni in Italia. Ecco quindi che dalla Provincia arriva la conferma che il ponte di Cesa sarà oggetto di restauro e consolidamento anche se in questa fase non è possibile indicare una data di inizio del cantiere. Se entro la fine del 2021 oppure dopo. 
La strada provinciale della Misericordia è una striscia di asfalto della Valdichiana che collega Castiglion Fiorentino con Cesa e che ogni giorno registra flussi importanti di traffico, anche di mezzi pesanti, che transitano proprio sul piccolo ponte che scavalca il corso d’acqua sottostante. Recentemente il manto bituminoso della provinciale che collega tra l’altro con il Casello autostradale è stato oggetto di rifacimento in gran parte del tracciato, ora la priorità è il vecchio ponte che perde pezzi di cemento e mostra lo scheletro fuoriuscire all’esterno.

Lu.Se.