Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sfida tra la Nazionale degli infermieri e la squadra di Daniele Bennati per inaugurare lo stadio rimesso a nuovo

Piero Rossi
  • a
  • a
  • a

Sarà lunedì 30 agosto il giorno della nuova inaugurazione dello Stadio Comunale “Emanuele Faralli”: in campo la partita tra gli Infermieri e gli Sportivi. 
Questa inaugurazione arriva al termine dell'intervento che, stralcio dopo stralcio, ha messo in atto la rimozione della tribuna superiore dell'impianto, l'abbattimento dei fabbricati sopra le gradinate basse, il consolidamento del solaio, sul quale sono stati costruiti i nuovi locali adibiti alle attività della Castiglionese (che gestisce l'impianto), la realizzazione di una copertura della parte centrale della tribuna, il rifacimento dei vecchi spogliatoi. 
A questo si è aggiunto, nel frattempo, il rifacimento del terreno di gioco, sul quale la Castiglionese giocò una partita l'anno passato prima della sospensione del campionato a causa del riemergere della pandemia. 
Si stanno dando gli ultimi ritocchi ai lavori nella nuova sede, così come si stanno montando sulle gradinate i nuovi sedili, gli stessi, sembra, che si trovano sulle tribune dello stadio “Azzurri d'Italia” di Bergamo. 
L'articolato intervento, durato diversi anni, costerà alle casse comunali quasi 600 mila euro; restituirà alla collettività un impianto con caratteristiche rispondenti alle vigenti norme di sicurezza. Sul lato opposto alle gradinate in cemento armato, inoltre, rimarrà la tribuna metallica che fu montata al momento dell'apertura del cantiere. 
Questo darà una ulteriore possibilità di distanziamento degli spettatori e, in caso di necessità, anche di separazione delle tifoserie. 
Lo Stadio Faralli, a questo punto, in tempi normali avrebbe una capienza di oltre duemila persone. In “modalità pandemia” gli spettatori potrebbero ridursi in base alle percentuali decise dalle autorità, ma in ogni caso rimarrebbero sempre un numero sufficiente per gli standard di pubblico della Castiglionese. La partita inaugurale dello Stadio Faralli, quaranta anni fa, fu disputata da Castiglionese e Fiorentina. 
In questa fase particolare della nostra storia, il Comune guidato dal sindaco Mario Agnelli, ha deciso di far scendere in campo una categoria benemerita nel tempo della pandemia: gli Infermieri. 
Sarà la loro Nazionale a confrontarsi con una rappresentanza di Sportivi, selezionata da un CT di rango come Daniele Bennati.